Beauty

Visualizza articoli per tag: abbronzatura

Siamo rientrati dalle vacanze al mare e la fine delle ferie rischia di coincidere con la perdita della tanto faticata tintarella che rende la nostra pelle più bella e luminosa. Esistono però alcuni semplici passi che consentono di prolungare gli effetti del sole sulla pelle del corpo e del viso, uno modo naturale, sfruttando l’azione di sostante semplici e facilmente reperibili in casa. 

 

  • Il primo modo per prendersi cura della nostra pelle è seguire una buona alimentazione. Facciamo in modo che la nostra dieta preveda frutta e verdura di colore giallo-arancio, frutti rossi, preziosi antiossidanti e curativi, frutta secca ed olio di oliva, ricchi di vitamina B ed E e cerchiamo di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, per mantenere la nostra pelle elastica e ben idratata.
  • Evitiamo di fare il bagno sopratutto a temperature troppo calde, perché il contatto prolungato con l’acqua favorisce la desquamazione. Meglio preferire la doccia, con acqua tiepida
  • Molto utile l’uso di un olio per il corpo, prima di mettersi sotto la doccia, così da creare una barriera idrolipidica adeguata, contro l’azione disidratante del calcare.
  • Mentre ci asciughiamo cerchiamo di tamponare la pelle con l’asciugamano piuttosto che sfregarla, per evitare di stressarla troppo ed agevolare la perdita del colorito.
  • Applicare quotidianamente una crema idratante, e durante il periodo di esposizione ai raggi solari un doposole specifico. 
  • evitiamo il più possibile l’uso di prodotti a base di alcool, come i profumi d esempio che rischiano di inaridire la nostra pelle. Preferiamo acque profumate e creme agli oli essenziali che mantengono inalterata l’idratazione della nostra cute. 
  • Infine, è utile approfittare degli ultimi scampoli d’estate per mantenere il colore della nostra pelle, il più a lungo possibile. Utilizziamo qualsiasi momento libero all’aria aperta per sfruttare il più possibile i raggi del sole di fine estate che stimolano positivamente la nostra melanina. Bastano infatti anche soli venti minuti trascorsi al sole per fissare e mantenere il colore ottenuto in vacanza. 
Pubblicato in Consigli
27 Agosto 2016
Letto 469 volte

Prepararsi all'abbronzatura, ma soprattutto mantenerla, non è cosa che può fare chiunque.

Se volete una pelle elastica ed abbronzata da far invidia, seguite i nostri consigli, non ve ne pentirete!

 

 

L'uomo attraverso l'evoluzione ha acquisito, nel corso dei millenni, la capacità di formare melanina: una sostanza scura che pigmenta la pelle e la protegge dal sole. Il sole, oltre a determinare reazioni benefiche, può anche causare danni estremamente gravi ed irreversibili. Ne sono particolarmente responsabili i raggi UVA e UVB. 



 

L'azione dei raggi ultravioletti sulla cute dipende dalla sensibilità dei soggetti che si espongono al sole. Inoltre, l'evolversi dell'abbronzatura dipende da altre varianti quali le condizioni atmosferiche, il modo di esporsi al sole, il tipo di pelle, le zone cutanee ecc..

Un esempio? I soggetti a pelle bruna spessa e grassa, possiedono forti capacità protettive e si abbronzano rapidamente e senza problemi, mentre quelli con scarso contenuto di melanina nella pelle (i biondi, i rossi ecc..) si abbronzano poco e sono molto più facilmente soggetti ad eritemi. L'esposizione al sole deve essere graduale e controllata e la pelle deve essere il più possibilmente protetta a mano a mano che si passa dai fototipi bassi a quelli alti. Sulle confezioni dei prodotti di protezione solare è indicato un numero che definisce il fattore e l'indice di protezione. Tale numero indica il tempo si può trascorre al sole senza subire danni.

 

Prendiamo ad esempio una ragazza bionda di pelle chiara: in riva al mare ad agosto si scotterà dopo 10 minuti di esposizione. 

Con una crema a fattore protezione 6 potrà rimanere al sole circa sessanta minuti senza sgradevoli conseguenze, favorendo l'avvio delle reazioni che formeranno la melanina ed una gradevole abbronzatura. Una volta abbronzati il tempo di resistenza individuale aumenta per la formazione sulla pelle di un filtro solare naturale, la melanina appunto. Non a caso essa è molto presente nelle popolazioni di colore che vivono in zone fortemente assolate. L'utilizzo dei filtri solari rimane un obbligo per quelle persone che hanno problemi quali la tendenza alle macchie cutanee o all'acne, nonché per le persone anziane con disfunzioni vascolari, per i bambini, ecc...


É dunque importante affrontare scientificamente l'argomento "sole" nella sua globalità ed attuare una giusta azione preventiva e di educazione del cittadino a tutela della sua salute e, di conseguenza, di quella pubblica.

 

TRATTAMENTO PRE SOLE

PER PREPARARE LA PELLE ALL'ABBRONZATURA E MANTENERLA ELASTICA ED IDRATATA



• Detergere accuratamente la pelle del viso, collo e décolleté utilizzando detergente idratante e delicato
• Tonificare utilizzando un tonico analcolico, addolcente contenente estratti vegetali di hamamelis, camomilla, melissa ecc
• Applicare sulla pelle una dose di AHA ad azione levigante e rigenerante (ph.3,5-4,concentrazione 30-40%). Tempo di posa 3 -10' a seconda degli spessori cutanei e delle differenti aree di pelle. Dopo il tempo di posa eliminare i residui di prodotto mediante generoso risciacquo
• Applicare sulle zone cutanee in trattamento una dose generosa di crema acidificante e riacidificante (applicarla a guisa di maschera e lasciarla in posa 10-15'). Per preparare la pelle all'assorbimento dei principi attivi contenuti nelle formulazioni che saranno applicate nelle fasi successive
• Eliminare i residui di crema acidificante ed applicare una dose di siero revitalizzante, attivatore dell'abbronzatura sulla pelle del viso, collo e décolleté. Favorire l'assorbimento del siero con manovre di massaggio manuale. (Principi attivi contenuti: acido ialuronico, Vitamina A,Vitamina E, Vitamina C-Aminoacidi del collagene, idrolizzati di RNA, estratti vegetali di camomilla, iperico, calendula ecc.)
• Applicare sulle zone cutanee in trattamento una dose generosa di crema idratante/nutriente ed eseguire un accurato massaggio manuale per favorire l'assorbimento del prodotto e rendere la pelle morbida ed elastica
• Eliminare i residui di crema ed applicare sulla pelle del viso, collo e décolleté uno strato uniforme di maschera rigenerante/emolliente/idratante (principi attivi contenuti: estratti di carota, iperico, vitamina A,E,C, acido jaluronico, ginseng, rosa canina, mallo di noce Ximenia, elicriso ecc). Tempo di posa 12-15'
• Eliminare i residui di Maschera Tonificare ed applicare una dose di siero revitalizzante attivatore dell'abbronzatura. Favorire l'assorbimento con delicato massaggio manuale
• Concludere il trattamento applicando sulla pelle una dose di crema idratante/antirughe arricchita da fattori di protezione UVA-UVB
Consigli:
• Applicare ogni sera almeno un mese prima di prolungate esposizioni solari un siero concentrato specifico per preparare la pelle (principi attivi contenuti: Echinacea, Quercia, Ippocastano, Aminoacidi da collagene, idrolizzati di RNA, Fibronettina);
• Utilizzare due volte al giorno una crema idratante /nutriente Utilizzare una/due volte al giorno, a seconda del tipo di pelle un cosmetico contenente AHA(alfa-idrossi-acidi quali: acido glicolico, lattico, malico) e BHA (beta-idrossi-acidi: acido salicilico), per levigare lo strato corneo, stimolare la produzione dei fibroblasti (precursori delle fibre elastiche del derma), idratare in profondità la pelle;
• Applicare ogni mattina un prodotto contenente filtri schermanti UVA-UVB per proteggere la pelle dai danni derivanti dai raggi ultravioletti e dall'inquinamento atmosferico;
• Applicare due/tre volte la settimana una maschera idratante rigenerante contenente oligoelementi termali addizionati a fitoestratti vegetali (echinacea, mirtillo, ippocastano, camomilla, rosa canina e complessi vitaminici).
• É utile, nel mese precedente le esposizioni della pelle al sole, sottoporsi ad un trattamento professionale estetico di preparazione almeno una/due volte la settimana.

 

 

TRATTAMENTO POST SOLE


• Detergere accuratamente la pelle del viso, collo e décolleté utilizzando un detergente idratante/lenitivo (contenente estratti vegetali di camomilla, melissa, tiglio, rusco);
• Tonificare utilizzando un tonico analcolico (contenente acque aromatiche di camomilla, tiglio, melissa, calendola);
• Applicare su viso, collo e décolleté una dose generosa di crema acidificante/riacidificante per equilibrare il ph cutaneo, rinfrescare l'epidermide arrossata e disidratata dall'esposizione solare (Tempo di posa 10/12');
• Eliminare i residui di crema acidificante e nebulizzare sulla zona di pelle da trattare una dose di siero concentrato post-sole, specifico per reidratare, rinfrescare, calmare e revitalizzare la cute stressata dall'esposizione ai raggi ultravioletti (principi attivi contenuti: Germe di grano, Aminoacidi da Collagene, Idrolizzati di RNA, Fitoestratti ad azione disarrossante, addolcente, oligoelementi termali);
• Applicare una dose generosa di crema idratante/disarrossante (principi attivi contenuti: olio di germe di grano, Vitamina A, Fitocomplessi Aminoacidi da collagene).
• Eseguire un accurato massaggio manuale per favorire l'assorbimento del prodotto;
• Eseguire un accurato drenaggio utilizzando l'apposito apparecchio drenatore (specifico per ottenere un rapido effetto drenante/disarrossante. (Tempo necessario:10/12');
• Eliminare i residui di crema utizzando gli appositi dischetti di cotone idrofilo imbevuti di tonico analcolico regolatore del pH cutaneo (effetto riequilibrante, calmante);
• Applicare sulle zone di pelle trattate uno strato generoso e uniforme di maschera idratante/calmante/revitalizzante (principi attivi contenuti: Oligoelementi termali, fitocomplessi, Vitamine A, E, C.). Tempo di posa 12/15';
• Eliminare i residui di maschera e tonificare utilizzando un tonico regolatore di pH cutaneo.
• Lasciare asciugare la pelle naturalmente;
• Applicare sulle zone di pelle trattata (viso, collo e decolleté) una dose siero concentrato post-sole e favorire l'assorbimento del prodotto con rapide manovre di massaggio manuale;
• Concludere il trattamento applicando una dose di crema idratante/addolcente.
Consigli:
• Detergere accuratamente la pelle ogni giorno, dopo l'esposizione solare ogni traccia di prodotto protettivo/schermante contenente filtri UVA/UVB, utilizzando un detergente specifico a seconda della tipologia cutanea;
• Tonificare due volte al giorno utilizzando un tonico analcolico regolatore del pH cutaneo;
• Applicare una volta al giorno, dopo un'accurata detersione, una dose generosa di crema acidificante riacidificante per riequilibrare il pH cutaneo.
• Lasciare in posa 15-20 minuti. NB: l'applicazione di questo tipo di prodotto è particolarmente importante ed efficace per la pelle dopo prolungate esposizioni al sole;
• Utilizzare ogni sera, durante il periodo di esposizione solare, una dose di siero concentrato dopo-sole;
• Idratare generosamente la pelle dopo l'assorbimento del siero utilizzando una crema idratante;
• Nel caso di pelle particolarmente arida, senescente, aggiungere una dose di crema ricca nutriente/ antirughe;
• Applicare almeno due volte la settimana una maschera idratante/rinfrescante. Principi attivi contenuti: oligoelementi termali, fitoestratti ad azione addolcente/rinfrescante quali: bisabololo (derivato dalla camomilla, rusco, melissa,Vitamina C).
• Nel caso di pelle particolarmente disidratata e devitalizzata si suggerisce l'uso di maschere contenenti Vitamina C pura stabilizzata.

Pubblicato in Beauty
29 Luglio 2015
Letto 902 volte

La dieta per avere un'abbronzatura perfetta esiste ed è ricca di cibi che aiutano la vostra pelle a ad ottenere un'abbronzatura davvero perfetta!

 

Lo sapevate che esistono dei cibi abbronzanti?

Con le loro proprietà nutritive questi cibi aiutano infatti la vostra pelle a reagire ai raggi del sole e a farvi ottenere una tintarella invidiabile.

 

Qualunque sia la vostra carnagione, e indipendentemente dal tempo che prevedete di stare stesi sotto il sole: il primo segreto per avere una pelle abbronzata e idratata è bere tantissima acqua.

Bere tanta acqua non solo aiuterà la vostra abbronzatura ma vi aiuterà anche a spazzar via la tanto odiata cellulite!

 

Ma torniamo ai cibi abbronzanti:

altro non sono che cibi ricchi di vitamina A e che grazie a questa proprietà sono in grado di stimolare la produzione della melanina, la responsabile della vostra tintarella.

Il modo più facile e veloce per riconoscere i cibi abbronzanti è guardare il loro colore:i frutti e le verdure arancioni o rossi sono tendenzialmente ricchi di betacarotene e vitamina A.

Tuttavia non sono gli unici cibi abbronzanti, ma solo quelli con un maggiore potere abbronzante.

 

Il segreto per una dieta abbronzate perfetta sarà quindi integrare il più possibile cibi abbronzanti: le carote sono il cibo più ricco vitamina A, con ben 1200 microgrammi ogni 100 grammi di prodotto.

Basterà inserire nella vostra dieta 100 gr di insalata di carote per far intensificare il vostro colorito.

 

 

Aggiungete quindi alla dieta albicocche (che hanno 500 milligrammi di vitamina A ogni 100 grammi) ma anche peperoni, ciliegie, cocomeri e meloni. Preziosi per la vostra dieta anche albicocche, pomodori e zucca.

 

Non sono solo i cibi ricchi di vitamina A ad essere dei preziosi alleati per la vostra abbronzatura: non basta infatti scurirsi ma bisogna anche che la pelle abbia tutti gli elementi nutritivi per mantenersi elastica e luminosa.

 

Anche se la vitamina C tende a rallentare l’abbronzatura, è meglio integrarla nella dieta: non solo infatti alzerà le vostre barriere immunitarie, ma è anche un ottimo antiossidante in grado cioè di combattere l’invecchiamento della pelle. I raggi uva infatti stressano la pelle e integrando con cibi antiossidanti ( come frutti di bosco, arance, papaya e kiwi) avrete un aiuto in più per mantenere la pelle giovane e abbronzata.

 

Infine dovrete cercare di tener lontani dalla vostra pelle pericolosi eritemi e irritazioni cutanee e aiutare soprattutto la pelle a restare elastica: nulla come i cibi ricchi di Omega 3 sono in grado di aiutarvi.

Via libera a salmone, pesce, avocado e no

ci.

Naturalmente tutto ciò è solo un piccolo aiuto, da affiancare a tutte le precauzioni necessarie per avere un’abbronzatura sana e intensa: niente maratone sotto il sole ed evitare sempre e comunque le ora più calde del giorno!

 

Bere molto per reintegrare i liquidi e soprattutto far uso di una buona crema abbronzante con una protezione adatta al vostro fototipo!

 

Pubblicato in Consigli
23 Giugno 2015
Letto 747 volte

Il primo timido sole comincia a riscaldare le nostre giornate, da qui al momento in cui metteremo le infradito in borsa per andare al mare il passo è breve. Allora cominciamo a prepararci da adesso, ma soprattutto capiamo come preparare la nostra pelle all’esposizione solare senza incorrere in spiacevoli sorprese.

 

Per poter ottenere un’abbronzatura naturale e omogenea mantenendo la pelle morbida, sana e luminosa senza diventare rossa come un gamberone, bisogna prima di tutto individuare il proprio fonotipo di apparteneza. Il secondo passo è la consapevolezza: E’ impossibile e controproducente chiedere ad una carnagione molto chiara di diventare tutto in un colpo del colore del caffè.
E poi cosa potete fare? Seguite i consigli i nostri consigli!

 

Quali piatti preferisce mangiare la nostra abbronzatura?

 

Preparare la pelle all’abbronzatura estiva significa agire per tempo, e questo è il momento giusto per scegliere un’alimentazione che ci aiuti stimolare opportunamente la produzione naturale di melanina.
La melanina è una protezione della cute, che si attiva con l’esposizione al sole e che ci difende dall’azione dannosa dei raggi UV.

La nostra dieta dovrà pertanto puntare su cibi che contengano tanto betacarotene, una molecola che viene sintetizzata dal nostro corpo sotto forma di vitamina A (responsabile di giovinezza e vitalità) che diventa automaticamente una protezione per la pelle. Il betacarotene lo troviamo in frutti e ortaggi come le zucche, le carote, il melone, le pesche, le albicocche eccetera.
Tenendo a mente l’obiettivo abbronzatura, si dimostrerà utile anche mangiare broccoli e cavolini di bruxelles, ricchissimi di antiossidanti che combattono i radicali liberi e, quindi, l’invecchiamento (anche della pelle).
Condite il tutto con dei bei pomodori, perché il licopene in essi contenuto è un potente antiossidante. Per ottenere il massimo dal consumo di questi alimenti consigliamo di consumarli preferibilmente crudi, leggermente scottati, oppure in versione succhi e centrifugati.


Pelle abbronzata con cura

 

Non basta seguire i consigli alimentari che vi abbiamo dato, infatti la pelle va purificata, esfoliata, liberata dalle cellule morte, ne va stimolata la circolazione
Inoltre, all’appuntamento con le prime esposizioni si deve arrivare con un’epidermide idratata e nutrita fino in profondità, perché attenzione, i raggi solari oltre all’abbronzatura portano anche la pelle a seccarsi.
Non risparmiate quindi sulle creme solari, scegliete quelle adatte al vostro fototipo, e assolutamente non utilizzate soluzioni artigianali.

Consigliamo, prima di tutto questo, di anticipare curando la vostra pelle con uno scrub del viso e del corpo.

 


Ora vi spieghiamo perché:
L’azione esfoliante e purificante dei microgranuli libererà la nostra pelle dalle impurità accumulate (che non la lasciano respirare) e dalle cellule morte, rendendola vellutata e pronta per accogliere i raggi solari. Un altro consiglio utile per preparare la pelle del viso alla tintarella, è quello, le settimane prima dell’esposizione, di effettuare delle maschere purificanti. Le più adatte sono quelle all’argilla, sia bianca che verde (le troverete in erboristeria), che vanno applicate in uno spesso strato e lasciate in posa per una decina di minuti. Vanno lavate via con una spugnetta inumidita di acqua tiepida. La vostra pelle sarà fresca e setosa, e questi vi garantirà un’abbronzatura davvero da urlo.
liere i raggi solari.

Un altro consiglio utile per preparare la pelle del viso alla tintarella, è quello, le settimane prima dell’esposizione, di effettuare delle maschere purificanti. Le più adatte sono quelle all’argilla, sia bianca che verde (le troverete in erboristeria), che vanno applicate in uno spesso strato e lasciate in posa per una decina di minuti.

Vanno lavate via con una spugnetta inumidita di acqua tiepida. La vostra pelle sarà fresca e setosa, e questi vi garantirà un’abbronzatura davvero da urlo.

Pubblicato in Beauty
17 Aprile 2014
Letto 36199 volte

Promozioni

  • 20% di sconto

    Settembre è il mese giusto per cominciare a prenderti cura di te!

    20% di sconto sull’acquisto di un pacchetto da 20 sedute di Electrosculpture!

    Nel mese di Settembre se paghi in un’unica soluzione 4 mesi di mantenimento in regalo (equivalenti a 8 sedute di Electrosculpture)!

    Offerta valida fino al 30/9/2019
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
Chiamaci

per conoscere costi e offerte

riservati a te
06 7696 8250
Lun/Ven 8:30 - 20:00 | Sab 9:00 - 17:00
Dottoressa in sede per un consulto gratuito!
Lun e Mer 14:00 - 19:00 | Ven 9:00 - 19:00
Via Statilio Tauro, 9
00175 Roma
Lun - Ven 8.30 - 20.00
Sab 9.00 - 17.00
info@dcdtuscolano.it
06 7696 8250
06 7140 845
+39 392 515 2973
PARCHEGGIO
CONVENZIONATO
Via Emilio Lepido, 18
Via Tuscolana, 857
FINANZIAMENTI
Fino a 24 mesi

dcd-centriestetici-bn