Alimentazione

Visualizza articoli per tag: trattamenti estetici

La radiofrequenza è un trattamento innovativo finalizzato alla rimozione delle rughe e alla lotta alla perdita di tono della pelle, la radiofrequenza viso è spesso definito come un lifting senza bisturi, nel senso che consente di ottenere dei risultati simili. 

 

Si tratta, in pratica, di energia elettrica trasmessa tramite le cosiddette punte, che fanno passare l’energia sotto la pelle;  tale energia, sotto forma di calore, favorisce una trasformazione del collagene. 

Accade, infatti, che le fibre di elastina e di collagene vengano accorciate dalla profonda e uniforme azione di riscaldamento, che al tempo stesso stimola i fibroblasti nella produzione di collagene nuovo.

Ecco quindi come funziona la radiofrequenza: un un trattamento anti-age ritenuto non invasivo. Solitamente esso viene indicato per donne tra i 35 e i 60 anni di età che presentano un moderato o lieve rilassamento della pelle. Ovviamente la radiofrequenza visto può essere effettuata a qualunque età, tenendo conto che, tanto più la pelle è elastica al momento del trattamento, tanto migliori (oltre che prolungati nel tempo) saranno i risultati finali.

 

Quali problemi estetici risolve?

Detto che la radiofrequenza viso può intervenire su diverse aree, essa nella maggior parte dei casi si applica sulle rughe della fronte, sulle zampe di gallina attorno agli occhi, sulle pieghe tra il naso e le labbra, sulle pieghe del collo, sul sottomento rilassato e sulle rughe perioculari. E’ bene specificare che si tratta di una pratica che può essere effettuata anche in estate (nel senso che l’esposizione al sole non determina particolari controindicazioni) e su tutti i fototipi di pelle, senza eccezioni.

 

DCD TUSCOLANO offre diverse scontistiche e offerte per provare la radiofrequenza. Chiamateci o veniteci a trovare per saperne di più!

Pubblicato in Beauty
30 Agosto 2015
Letto 924 volte

La medicina estetica fa meno paura. Il 65% delle italiane non ci rinuncia  nonostante la crisi economica.

La medicina estetica piace sempre di più. I trattamenti proposti non sono troppo invasivi, assicurano dei buoni risultati e i costi sono controllati.

 

La crescita è confermata anche dai dati eleborati dal Collegio Italiano delle Società Scientifiche di medicina estetica: i più richiesti sono i trattamenti anti-aging,, come: rivitalizzazione, filler (+24%), tossina botilinica (+15,6) e laser, che nei pazienti ultra cinquantenni arriva fino al 38% delle richieste.

La richiesta di bellezza non è solo un fenomeno italiano, anche negli usa il filler resta il trattamento più richiesto (28%), seguito dal botox (25%). Il primato perà spetta all’Oriente e al Medio Oriente dove il ricorso al filler tocca quote, rispettivamente, del 38% e del 35%, seguono poi le popolazioni latine dell’America del Sud (32%) e dell’Europa Mediterranea (30%).

 

Il botox fa meno paura

Le  “frozen face” non sono più di moda, la maggior parte delle persone vuole correzioni naturali, il cosidetto effetto “fresh touch”. Il botox è stato uno dei principali responsabili di quell’effetto di immonilismo che ha rovinato diverse celebrità. Vedi Nicole Kidman, Demi Moore, l’irriconosibile Ornella muti. Tra gli uomini: Simon Cowell, Ray Liotta e Steve Martin, ma la lista dei divi vittime del botox è molto lunga.

Detto questo, aggiungiamo che il botox è un trattamento sicuro e la conferma è venuta da oltre 133 studi condotti per 14 anni. L’importante è il modo e la quantità che si inietta e soptrattutto la competenza del medico.

 

Da ricordare che il botox non crea volume, ma distende le rughe quasi come un ferro da stiro. Le sue applicazioni sono per le rughe del pensatore (quelle sulla fronte) e i solchi glabellari.

 

Due anni fa è entrata in commercio la tossina botulinica di seconda generazione, Azzulare, con diversi plus: l’effetto si vede dopo 24 ore rispetto ai 4-5 giorni del precedente, la sua durata è oltre 5 mesi contro i normali 3-.4 mesi e distende i solchi mantenendo un’espressività naturale.

 

Oggi la gamma dei filler è molto vasta”, dice Marco Papagni, specialista in chirurgia plastica e riscotruttiva presso il poliambilatorio Pental Medic Center di Milano. “Esistono acidi ialuronici creati per dare solo idratazione alle labbra, altri per aumentare il volume oppure per riempire le rughe del contorno e ancora per rimpolpare le zone depresse. Ogni tipo di ritocco e di zona ha il suo filler specifico.”

 

Quali filler?

Ecco una breve lista , sui filler più usati.

 

Restylane Refresh Lips: è la new entry, specifica per la mucosa delle labbra molto meno densa degli strati cutani della pelle. Assicura un risultato naturale, le labbra diventano piene con un effetto gloss. Inoltre previene l’aging, facilita gli scambi cellulari e combatte i radicali liberi. Ha una durata di 5 – 6 mesi.

 

Glytone: viene chiamato filler “dolce” perché contiene mannitolo, uno zucchero naturale. Attenua le rughe dall’interno grazie all’acido ialuronico in forma reticolata, che permette un riempimento immediato, e la forma non reticolata che stimola la sintesi di nuovo collagene. Ha tre diverse formulazioni, anche una specifica per le rughe maschili e dura circa nove mesi.

 

Juvederm Voluma: La formula a base di acido jaluronico ad alto peso molecolare è indicata per aumentare gli zigomi e il mento e non le semplici rughette. Può essere un’alternativa alla lipostruttura per la pienezza del risultato che può durare fino a un anno e mezzo.

 

Teosyal: Arriva dalla Svizzera ed inclide otto differenti prodotti tutti a base di acido ialuronico di derivazione non animale. Si tratta di filler non permanenti dalla elevata biocompatibilità. Che consentono di ottenere risultati particolarmente naturali per la correzione delle rughe superficiali e profonde, l’ingrandimento delle labbra, il rimodellamento dei contorni del viso e per il ringiovanimento cutaneo. Come per ogni filler a base di acido ialuronico l’effetto ottenuto ha una dirata di circa 8-12 mesi, ed il trattamento va ripetuto per mantenere dei risultati costanti.

 

Laser antiaging: Il laser frazionale è l’ultima innovazione per trattare l’invecchiamento della pelle. E’ indicato per la riduzione rughe e piccoli segni, assicura un effetto lifting immediato e un miglioramento del tono e dei tessuti.

Uno dei più efficaci è il Fraxel. Il ragio laser produce migliaia di micro cilindri che penetrano nel derma, questi micro spot stimolano il collagene e l’elastina, pilastri della pelle. Questo trattamento “ frazionale” permette alla pelle di guarire più velocemente di quanto non lof arebbe se tutta la zona fosse trattata internamente.

I risultati sono sorprendenti: i tessuti con macchie, rughe, e le cicatrici da acne vengono progressivamente sostituiti da altri più giovani e sani.

 

Volete prenotare anche voi il vostro trattamento? Prenotate un’appuntamento con il nostro medico estetico allo 06 7696 8250!

 

Pubblicato in Beauty
30 Gennaio 2015
Letto 2332 volte

Specchio specchio delle mie brame, questo lunedì chi sarà la più bella del reame?

Senza dubbio, se seguirai i nostri consigli, tu!

 

Ritrovare  un aspetto sano curato, e tornare al lavoro il lunedì più giovani, senza che nessuno si accorga del ritocco si può. Le nuove richieste in tema di medicina estetica sono sempre più soft e l’obiettivo di eliminare i segni dell’età in poco tempo, e senza dare nell’occhio, è facilmente realizzabile. Donne e uomini, infatti, sono sempre più alla ricerca di trattamenti veloci e interventi non invasivi in grado di restituire luminosità e turgore al volto nelgiro un weekend. La medicina estetica risponde alle esingenze dei pazienti proponendo una serie di correzioni facili da effettuare che migliorano l’aspetto senza lasciare traccia. 

 

Luce pulsata contro macchie e rossori

Per attenuare i rossori e ridare uniformità alla pelle equilibrando il colore e agendo sulla porosità cutanea, si può intervenire con la luce pulsata. Questo trattamento va agire sul microcircolo migliorando l’afflusso di sangue alla pelle e l’ossigenazione, attenuano il rossore e, favorendo il ricambio cellulare, schiariscono le macchie perfezionando le discromie. La seduta Luce pulsata richiede circa 30-60 minuti, al termine della quale si può notare un rossore delle aree trattate che tende a scomparire nell’arco di 24-48 ore.

 

Acido ialuronico per le rughe con la nuova Mesoporazione 

L’intervento più efficace per la correzione delle piccole rughe consiste in microinserzioni di acido ialuronico naturale, principale componente del tessuto connettivo umano che, oltre a distendere nell’immediato, ha il compito di stimolare la produzione di elastina e collagene. La seduta richiede circa 30-60 minuti.

 

Tutti questi trattamenti e molti altri sono disponibili all'interno del nostro centro. Per scoprirne di più chiamaci o vienici a trovare.

Per altre curiosità invece continua a seguirci sul nostro blog.

La bellezza a Roma ha solo un nome: DCD Tuscolano.

Pubblicato in Beauty
6 Novembre 2014
Letto 1203 volte

Oggi vogliamo essere un po’ autocelabrativi.

Per noi di DCD tuscolano la bellezza è sempre andata di pari passo etica e soddisfazione dei nostri clienti. Per questo siamo contenti di dirvi che siamo il primo centro estetico su Roma e provincia ad ospitare O Zoner.

Questo nome potrà non dirvi nulla, ma invece alla vostra pelle dice molto: si tratta di un fantastico macchinario utilizzato per la nuova mesoporazione senza aghi.

 

Vi spieghiamo di che si tratta:

La nuova mesoporazione senza aghi è una tecnica non invasiva utilizzata per il trattamento di patologie mediche ed estetiche loco-regionali. Detto in maniera semplice e diretta è la migliore alternativa (più economica e decisamente indolore dal punto di vista fisico) al botulino e alla stessa mesoporazione classica -che ricordiamo viene applicata con l’utilizzo di un ago- per contrastare non solo i segni del tempo, ma anche l’acne, le smagliature, la cellulite e le adiposità localizzate.

La nuova mesoporazione, rappresenta una importante svolta nel campo della estetica professionale e della medicina estetica, perché è l'unica tecnica dimostrata che permette di sostituire la siringa intradermica per la veicolazione nei tessuti di varie sostanze attive per regolare e nutrire i tessuti stessi.

 

 

L'efficacia della mesoporazione è legata all'associazione di quattro meccanismi:

  • Normalizzazione del pH: ripulisce la pelle dalle cellule necrotiche che impediscono l'assorbimento profondo delle sostanze attive e contemporaneamente, abbassando il pH della pelle, favorisce la componente di trasporto dovuta ai flussi elettrosmotici.
  • Elettroporazione: si basa sulla somministrazione di una raffica modulata di lievi impulsi elettrici i cui effetti sommandosi gradualmente l’uno a l’altro "aprono" delle porte funzionali fra le cellule, come dei "canali" nelle strutture tessutali, che attivano delle correnti di liquido interstiziale con la capacità di utilizzare questi condotti naturali per portare le sostanze curative come elastina, collagene, acido ialuronico ma anche sostanze botulinosimili, dermocosmetici, vitamine e aminoacidi nell'ambito della matrice interstiziale e, in alcuni casi, nell'ambito cellulare
  • Elettrorepulsione: permette di controllare e direzionare il flusso delle sostanze cationiche
  • Pressione meccanica: la pressione meccanica esercitata da un particolare elettrodo diffusore a roll-on permette di minimizzare l’impedenza elettrica favorendo contemporaneamente il drenaggio dei liquidi.”





Ricerche scientifiche e osservazioni cliniche condotte da ricercatori medici specialisti in Europa , USA, Giappone su diverse centinaia di pazienti affetti da patologie come rughe, esiti di acne, smagliature di vecchia data, cellulite (in particolare in quelle aree difficili come l'interno coscia) e capillari superficiali - hanno dimostrato l'efficacia della metodica nel riattivare i naturali processi metabolici rigenerando nuovi tessuti e favorendo nello stesso tempo l'eliminazione di quelli irregolari o fibrosi.

 

Il trattamento è indolore e dopo la seduta della durata di circa trenta minuti la paziente può ritornare immediatamente alle proprie attività.

 

Invitiamo tutti a venire a provare la nuova mesoporazione senza aghi a Roma, in via Statilio Tauro 9. Saremo lieti di rispondere alle tue curiosità.

Pubblicato in Beauty
16 Ottobre 2014
Letto 18952 volte
Tecnica diffusa a macchia d'olio in tutta Europa, il linfodrenaggio è sempre più apprezzato a livello medico scientifico anche in Italia
 
Spieghiamo a chi ancora non lo conosce di cosa si tratta: Il linfodrenaggio è un massaggio specialistico che si esegue sul corpo o sul viso a seconda del risultato desiderato. 
È in assoluto il massaggio tra i più delicati: si tratta di movimenti di pressione e depressione fatti con le dita o con il percorso della linfa, un liquido lattiginoso composto di acqua, sali, proteine e cellule immunitarie, dette linfociti.
 
Il linfodrenaggio è un alleato preziosissimo nella lotta alla cellulite, ecco come: quando le sostanze che il nostro corpo deve espellere, anziché seguire il normale deflusso tendono a ristagnare e, nel tempo, a stratificarsi, si crea l'antiestetica pelle a buccia d’arancia.
Il termine stesso "cellulite" prende il nome proprio da questo mal funzionamento e ricambio rallentato del liquido "interstiziale", il liquido appunto dove sono immerse le cellule. Tali prodotti di scarto vengono neutralizzati all'interno di stazioni linfatiche in cui la linfa è obbligata a passare per essere "drenata", cioè passata al setaccio, e da dove riparte, pulita e caricata di rinnovata vitalità da portare al sangue.
Il problema cellulite si può quindi ricondurre a una disfunzione dei sistemi circolatori sanguineo e linfatico, oltre che a motivi di altro ordine.
Il linfodrenaggio manuale, con i suoi lenti e ritmici movimenti, aiuta la linfa ad entrare nelle stazioni linfatiche ed evita che si creino ristagni di liquidi nei tessuti dove si addenserebbero le tossine.
È particolarmente indicato in tutti casi di edemi, di ritenzione idrica, nella cellulite, nelle stasi linfatiche dovute a interventi chirurgici, e in tutte le patologie in cui è necessario potenziare il sistema immunitario.
 
 
 
Linfodrenaggio energetico
Il linfodrenaggio energetico è un massaggio che unisce la massima competenza tecnica e medica ad una parte sicuramente importante della cultura orientale e indiana. La particolarità la troviamo nella tecnica di visualizzazione o meditazione che in quattro momenti differenti del trattamento, viene effettuata da chi esercita il massaggio, e ricevuta dal paziente in maniera passiva ma con il massimo beneficio.
Si tratta di momenti detti di "visualizzazzione", molto simile alla meditazione, che vengono effettuati da chi opera il massaggio e trasferite al paziente tramite un contatto fisico a volte molto leggero, a volte molto profondo.
La prima visualizzazione riguarda la testa, poi il torace, la pancia e infine la schiena.
Il linfodrenaggio energetico è una tecnica per molti insolita: non è un semplice trattamento estetico, ma ha un forte impatto anche sulle parti più profonde dell'organismo. Tuttavia è sempre consigliabile consultare un medico prima di sottoporsi ai vari trattamenti e non considerarli come una sostituzione della medicina ufficiale.
Il linfodrenaggio è un metodo terapeutico utile anche durante la gravidanza, da evitare comunque durante i primi, e più delicati, tre mesi di gestazione. Dopo il terzo mese, invece, il linfodrenaggio diventa il massaggio più indicato. 
 
Nel nostro centro estetico il massaggio adatto a te!
Chiamamaci o vienici a trovare, siamo in Via Statilio Tauro 9, a Roma.
Pubblicato in Beauty
3 Ottobre 2014
Letto 22185 volte

Molte donne cercano oggi una soluzione efficace ai problemi di ritenzione idrica, o ancora si impegnano nella ricerca di trattamenti che sappiano combattere i problemi di cellulite. Oggi esiste un sistema che permette di affrontare, insieme, tutte queste problematiche, e inoltre di asciugare le zone del corpo trattate con effetti dimagranti, specie in persone gravate da sovrappeso.

 

La pressoterapia è un trattamento, eseguito con l'ausilio di un’apparecchiatura, che grazie ad un’azione fisica, agisce sulla circolazione venosa e linfatica rendendole più efficienti e, di conseguenza, aiuta a combattere gli inestetismi degli arti inferiori come la ritenzione di liquidi, le ectasie e la tanto temuta cellulite.

 
Come funziona?
L'apparecchiatura per la pressoterapia, attraverso pressioni dosate ai tessuti, facilita il drenaggio del liquido interstiziale e dei soluti che vi si trovano, attivando anche la circolazione venosa e liberando l'ambiente extracellulare dalle scorie che le cellule costantemente vi riversano. La pressione non viene esercitata contemporaneamente su tutta la superficie coperta dai segmenti o dai gambali, ma secondo una sequenza centripeta che è quella seguita dal sangue venoso e dalla linfa. 
La sequenza pressoria esercitata favorisce l'entrata del liquido interstiziale nei vasi linfatici e nell'albero circolatorio, attivandone il naturale percorso.


 


Qualche informazione in più:

  • La pressoterapia viene utilizzata soprattutto per il trattamento degli arti inferiori, le zone del corpo che presentano maggiormente problemi di tipo circolatorio ed è indicata in tutti i casi in cui è indicato il massaggio manuale.
  • Un ciclo prevede 10/12 applicazioni due - tre volte la settimana, con un controllo periodico e una terapia di mantenimento adatti alle esigenze del singolo paziente. Sarete comunque monitorati costantemente dal nostro staff medico e le nostre estetiste.
  • La pressoterapia è indicata in tutte le situazioni in cui è fattibile un massaggio manuale (anche i ginecologi la consigliano durante la gravidanza insieme al linfodrenaggio), mentre è sconsigliata in presenza di varici o flebiti. Alla pressoterapia, per chi ha esagerato con alcolici e superalcolici, è consigliabile aggiungere il bendaggio: in questo particolare trattamento l'applicazione di bende imbevuti di appositi prodotti favorisce l'azione riducente, stimolante, drenante, rassodante e anticellulite con assorbimento dei componenti in un tempo relativamente breve e in profondità.
Pubblicato in Beauty
9 Giugno 2014
Letto 1335 volte

Gli esfolianti, mille nomi (scrub, gommage, peeling) ma un solo, prezioso effetto: quello esfoliante.
L’effetto esfoliante rimuove ispessimenti, impurità, tossine e cellule morte che impediscono l’ossigenazione della pelle.
Gli effetti fondamentali di uno scrub sono diventano ancora più importanti nel periodo estivo, infatti, per ottenere un’abbronzatura luminosa e naturale è necessario uniformare la grana cutanea levigando gli strati epidermici.
Lo scrub non è solo un alleato per il pre abbronzatura, ma anche per il post! L'esfoliazione dopo l'esposizione al sole, é difatti il solo modo per mantenere a lungo un'abbronzatura compatta.
Un buono scrub va effettuato sulla pelle leggermente umida, con movimenti ampi e circolari, massaggiando con insistenza le zone critiche (glutei, cosce, ginocchia, gomiti). Dopo aver rimosso i residui con acqua tiepida, avvolgetevi in un telo e godete dei benefici della doccia. Quando la pelle sarà asciutta stendete un prodotto idratante o il trattamento ad hoc per viso e corpo. Anche il massaggio sotto il getto d'acqua con il classico guanto di crine, può assicurare una leggera esfoliazione mentre il body brushing quotidiano prima della doccia, con la spazzola, é perfetto per migliorare la circolazione e può essere effettuato ogni giorno
Ricapitoliamo con le parole dell’esperto Umberto Borellini, cosmetologo a Milano: “Già prima di partire per il mare, è bene levigare la pelle con uno scrub, assicurandosi così una tintarella uniforme e naturale. L'importante è farlo una settimana prima dell'esposizione al sole altrimenti, assottigliando i tessuti, ci si predispone a eritemi e scottature. Anche durante le vacanze (e al ritorno), si consiglia di accelerare il turn-over cellulare con un esfoliante delicato. Non porta via il colore - come spesso si crede - ma le cellule morte, responsabili di macchie e opacità di colorito. Unica accortezza: non strofinare troppo la pelle.”

Allora, vi abbiamo convinto?
Il sole è già alto nel cielo, i primi ombrelloni cominciano a comparire sulle spiagge…. Facciamoci uno scrub e poi, tutti al mare!

Pubblicato in Beauty
26 Maggio 2014
Letto 4203 volte

Il trattamento all’acido glicolico è un peeling molto delicato della pelle che serve ad eliminarne consistenti imperfezioni ed a migliorarne l’aspetto. Un soft peeling con l’acido glicolico è un trattamento che si basa sulla stimolazione cutanea piuttosto che sulla sua eliminazione, per favorirne il ricambio cellulare.

I trattamenti a base di acido glicolico, inoltre, si contraddistinguono per la loro bassa percentuale di reazioni avverse e complicazioni. Ciò è possibile per il semplice fatto che l’acido glicolico agisce su fibroblasti e cellule basali stimolandone l’attività. Questa è un’azione che rende la pelle più liscia e tonica grazie, appunto, all’acido glicolico che, se impiegato in percentuali elevate – fino al 70%, deve essere utilizzato sotto controllo dermatologico.
Gli effetti che derivano da un trattamento all’acido glicolico sono indolori e tendono a ridare luce, elasticità e morbidezza all’epidermide, eliminando rughe e cicatrici.


Quando è il caso di fare un trattamento all’Acido Glicolico?

Innanzitutto in caso di imperfezioni cutanee dovute al tipo di pelle. Quindi, per contrastare gli effetti del tempo e degli agenti atmosferici. I danni maggiori alla pelle si hanno, difatti, a seguito di prolungate esposizioni ai raggi del sole, ad una vita intensa all’aria aperta, ma anche a causa dello smog e dell’inquinamento atmosferico.
I trattamenti all’acido glicolico possono essere eseguiti sia presso strutture e centri estetici che con trattamenti domestici, a seconda della concentrazione degli stessi, e sono subito attivi anche se l’azione è molto delicata, e rimuovono immediatamente cellule morte e strati superficiali dell’epidermide che risultano compromessi.

La pelle in generale riceve notevoli benefici da questa azione esfoliante, con un effetto benefico che dura nel tempo. Soprattutto se si agisce con una dose adeguata di acido glicolico che, tra l’altro, è utile anche nella stimolazione della produzione di collagene e di elastina, che sono molecole importanti nella formazione di strati cutanei sani, che conservano tono ed elasticità.

L’acido glicolico, infatti, possiede la capacità di stimolare, nel derma, la sintesi di mucopolisaccaridi, collagene, elastica e acido ialuronico, agendo, da un lato, direttamente sui fibroblasti e dall’altro, indirettamente, inducendo i cheratinociti (cellule della pelle) a produrre le interleuchine, sostanze in grado di stimolare il metabolismo dei fibroblasti.


Quali sono le caratteristiche dell’Acido Glicolico?

Tecnicamente parlando, l’acido glicolico agisce su quella parte della pelle che trattiene le cellule morte, rimuovendola e aumentando così l’ossigenazione dei tessuti. Le proprietà esfolianti dell’Acido Glicolico sono uno stimolo alla produzione di cellule cutanee nuove, e di collagene, che vanno a sostituire quelle degli strati rimossi.
L’acido glicolico si estrae fondamentalmente da prodotti naturali come la frutta (ananas, uva), dalle barbabietole, ed è un acido del tipo alfaidrossiacido. È generalmente utilizzato nei peeling cutanei con finalità cosmetiche e come soluzione in caso di imperfezioni estetiche.
I trattamenti all’acido glicolico sono consigliabili a tutti coloro che presentano lievi imperfezioni della pelle che, a seguito di un trattamento, possono risultare decisamente migliorate, come ad esempio all’atrofia delle cellule delle smagliature, che può essere migliorata utilizzando acido glicolico e altri prodotti stimolanti la rigenerazione cutanea. Ciò si deve all’effetto dell’acido glicolico, alla sua azione di stimolo sulle cellule che si rigenerano e riempiono le cicatrici, che risultano risolte, ed alla sua efficacia sui pori ostruiti. Stiamo parlando, in particolare, degli effetti che il trattamento può avere in soggetti acneici ed in tutte quelle persone che presentano cicatrici nella zona del viso e del collo.


Il trattamento all’acido Glicolico è disponibile all’interno del nostro centro estetico DCD Tuscolano a Roma, zona Cinecittà. Vieni a provarlo, ti aspettiamo.

Pubblicato in Beauty
9 Marzo 2014
Letto 7615 volte

Promozioni

  • 20% di sconto

    DCD NETWORK, da 30 ANNI una garanzia per la tua prova costume!

    20% di sconto sull’acquisto di un pacchetto da 20 sedute di Electrosculpture!

    Nel mese di Luglio se paghi in un’unica soluzione 6 sedute di Electrosculpture in regalo!

    Offerta valida fino al 31/7/2019
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
Chiamaci

per conoscere costi e offerte

riservati a te
06 7696 8250
Lun/Ven 8:30 - 20:00 | Sab 9:00 - 17:00
Dottoressa in sede per un consulto gratuito!
Lun e Mer 14:00 - 19:00 | Ven 9:00 - 19:00
Via Statilio Tauro, 9
00175 Roma
Lun - Ven 8.30 - 20.00
Sab 9.00 - 17.00
info@dcdtuscolano.it
06 7696 8250
06 7140 845
+39 392 528 6103
PARCHEGGIO
CONVENZIONATO
Via Emilio Lepido, 18
Via Tuscolana, 857
FINANZIAMENTI
Fino a 24 mesi

dcd-centriestetici-bn