Alimentazione

Visualizza articoli per tag: bellezza

Cosa dirà la moda nail art autunno-inverno 2014/2015? Ve lo raccontiamo noi di DCD TUSCOLANO, siete pronte?

 

Questo inverno il trend sarà quello delle unghie a mandorla che prendono questo nome dalla loro forma caratterizzata dalla classica punta arrotondata che conferisce eleganza e bellezza alle nostre mani.

La conferma di questa tendenza ci viene data dalle moltissime star del cinema e dello spettacolo che, per le grandi 'occasioni' mondane, hanno scelto la forma a 'mandorla' per il loro look: per fare alcuni nomi, Carmen Electra, Jessica Alba, Heidi Klum, Rihanna e Megan Fox hanno decisamente puntato su quest'ultima tendenza per la prossima stagione.

 

 

Possiamo, dunque, mettere da parte la forma squadrata per le nostre unghie e scegliere per la nostra manicure la forma ovale, leggermente appuntita all'estremità: la forma delle unghie a mandorla, spesso, va a braccetto con la ricostruzione in gel o con gli allungamenti in cartina, dato che si tratta di una forma particolare che non offre molta resistenza.

Le unghie 'a mandorla' offrono il vantaggio di far sembrare più assottigliate le nostre dita e di dare quell'eleganza e quella sofisticatezza che cerchiamo per fare colpo sugli altri. Tenete presente, dunque, questa nuova tendenza per la moda nail art autunno inverno 2014-2015 che potrà adattarsi benissimo sia alle donne che hanno una forma naturale di unghia corta, sia a coloro che la possiedono un pò più lunga.

 

 

Pubblicato in Tendenze
21 Novembre 2014
Letto 89995 volte

Specchio specchio delle mie brame, questo lunedì chi sarà la più bella del reame?

Senza dubbio, se seguirai i nostri consigli, tu!

 

Ritrovare  un aspetto sano curato, e tornare al lavoro il lunedì più giovani, senza che nessuno si accorga del ritocco si può. Le nuove richieste in tema di medicina estetica sono sempre più soft e l’obiettivo di eliminare i segni dell’età in poco tempo, e senza dare nell’occhio, è facilmente realizzabile. Donne e uomini, infatti, sono sempre più alla ricerca di trattamenti veloci e interventi non invasivi in grado di restituire luminosità e turgore al volto nelgiro un weekend. La medicina estetica risponde alle esingenze dei pazienti proponendo una serie di correzioni facili da effettuare che migliorano l’aspetto senza lasciare traccia. 

 

Luce pulsata contro macchie e rossori

Per attenuare i rossori e ridare uniformità alla pelle equilibrando il colore e agendo sulla porosità cutanea, si può intervenire con la luce pulsata. Questo trattamento va agire sul microcircolo migliorando l’afflusso di sangue alla pelle e l’ossigenazione, attenuano il rossore e, favorendo il ricambio cellulare, schiariscono le macchie perfezionando le discromie. La seduta Luce pulsata richiede circa 30-60 minuti, al termine della quale si può notare un rossore delle aree trattate che tende a scomparire nell’arco di 24-48 ore.

 

Acido ialuronico per le rughe con la nuova Mesoporazione 

L’intervento più efficace per la correzione delle piccole rughe consiste in microinserzioni di acido ialuronico naturale, principale componente del tessuto connettivo umano che, oltre a distendere nell’immediato, ha il compito di stimolare la produzione di elastina e collagene. La seduta richiede circa 30-60 minuti.

 

Tutti questi trattamenti e molti altri sono disponibili all'interno del nostro centro. Per scoprirne di più chiamaci o vienici a trovare.

Per altre curiosità invece continua a seguirci sul nostro blog.

La bellezza a Roma ha solo un nome: DCD Tuscolano.

Pubblicato in Beauty
6 Novembre 2014
Letto 1182 volte

Oggi vogliamo essere un po’ autocelabrativi.

Per noi di DCD tuscolano la bellezza è sempre andata di pari passo etica e soddisfazione dei nostri clienti. Per questo siamo contenti di dirvi che siamo il primo centro estetico su Roma e provincia ad ospitare O Zoner.

Questo nome potrà non dirvi nulla, ma invece alla vostra pelle dice molto: si tratta di un fantastico macchinario utilizzato per la nuova mesoporazione senza aghi.

 

Vi spieghiamo di che si tratta:

La nuova mesoporazione senza aghi è una tecnica non invasiva utilizzata per il trattamento di patologie mediche ed estetiche loco-regionali. Detto in maniera semplice e diretta è la migliore alternativa (più economica e decisamente indolore dal punto di vista fisico) al botulino e alla stessa mesoporazione classica -che ricordiamo viene applicata con l’utilizzo di un ago- per contrastare non solo i segni del tempo, ma anche l’acne, le smagliature, la cellulite e le adiposità localizzate.

La nuova mesoporazione, rappresenta una importante svolta nel campo della estetica professionale e della medicina estetica, perché è l'unica tecnica dimostrata che permette di sostituire la siringa intradermica per la veicolazione nei tessuti di varie sostanze attive per regolare e nutrire i tessuti stessi.

 

 

L'efficacia della mesoporazione è legata all'associazione di quattro meccanismi:

  • Normalizzazione del pH: ripulisce la pelle dalle cellule necrotiche che impediscono l'assorbimento profondo delle sostanze attive e contemporaneamente, abbassando il pH della pelle, favorisce la componente di trasporto dovuta ai flussi elettrosmotici.
  • Elettroporazione: si basa sulla somministrazione di una raffica modulata di lievi impulsi elettrici i cui effetti sommandosi gradualmente l’uno a l’altro "aprono" delle porte funzionali fra le cellule, come dei "canali" nelle strutture tessutali, che attivano delle correnti di liquido interstiziale con la capacità di utilizzare questi condotti naturali per portare le sostanze curative come elastina, collagene, acido ialuronico ma anche sostanze botulinosimili, dermocosmetici, vitamine e aminoacidi nell'ambito della matrice interstiziale e, in alcuni casi, nell'ambito cellulare
  • Elettrorepulsione: permette di controllare e direzionare il flusso delle sostanze cationiche
  • Pressione meccanica: la pressione meccanica esercitata da un particolare elettrodo diffusore a roll-on permette di minimizzare l’impedenza elettrica favorendo contemporaneamente il drenaggio dei liquidi.”





Ricerche scientifiche e osservazioni cliniche condotte da ricercatori medici specialisti in Europa , USA, Giappone su diverse centinaia di pazienti affetti da patologie come rughe, esiti di acne, smagliature di vecchia data, cellulite (in particolare in quelle aree difficili come l'interno coscia) e capillari superficiali - hanno dimostrato l'efficacia della metodica nel riattivare i naturali processi metabolici rigenerando nuovi tessuti e favorendo nello stesso tempo l'eliminazione di quelli irregolari o fibrosi.

 

Il trattamento è indolore e dopo la seduta della durata di circa trenta minuti la paziente può ritornare immediatamente alle proprie attività.

 

Invitiamo tutti a venire a provare la nuova mesoporazione senza aghi a Roma, in via Statilio Tauro 9. Saremo lieti di rispondere alle tue curiosità.

Pubblicato in Beauty
16 Ottobre 2014
Letto 18906 volte

Succede delle volte. Dopo una bella dormita può succedere delle volte di ritrovarsi al risveglio con le stesse occhiaie di quando si fanno le ore piccole. Le domande che a cui vogliamo dare una risposta oggi, amici di DCD Tuscolano, nascono proprio da qui: “Perché succede una cosa del genere?” ma soprattutto “come posso eliminare le occhiaie?”

 

Rispondiamo innanzitutto alla prima domanda: Le occhiaie non sono dovute solo al poco riposo ma possono essere causate da diversi fattori.


Esse dipendono essenzialmente da un problema ai capillari presenti sotto gli occhi che sono spesso soggetti a danneggiamenti dovuti a diversi fattori quali:

• Scarso riposo

• Alimentazione

• Eccessivo sfregamento degli occhi

• Stress

• Scarsa idratazione

• Problemi renali

• Eccessiva esposizione al sole.

Queste sono alcune delle possibili cause delle occhiaie ma in linea di massima possiamo dire che quelle più frequenti restano l’alimentazione scorretta, lo stress e il poco riposo. Fatta questa premessa possiamo ora rispindere alla seconda domanda: come eliminare le occhiaie?

Curandoci internamente ed esternamente!

 

 

1.Vinci le occhiaie con la vitamina C!

Per eliminare le occhiaie bisogna prima di tutto agire dall’interno con una corretta alimentazione. A questo scopo, gli alimenti da consumare sono soprattutto quelli ricchi di vitamina C e K. La vitamina K è infatti dotata di proprietà anticoaugulanti che evitano l’accumulazine di sangue. Via libera quindi a frutta come kiwi, uva e tutti gli agrumi e ad abbondante verdura, in special modo i peperoni. I vostri veri nemici in questo caso sono alcol e tabacco, che ostruiscono il drenaggio. In ogni caso, l’aiuto di integratori che migliorino la circolazione sanguigna, può essere un asso nella manica!

 

2.Rilassati!

Il riposo, sia mentale che fisico, è un ottimo allato per combattere le occhiaie, che sono spesso causate da eccessivo stress. Dormire almeno 7-8 a notte ed evitare il più possibile situazioni stressanti è fondamentale, ma essendo un’utopia per quasi tutti noi, il consiglio è quello di attenuare la tensione con tecniche di rilassamento o bagni caldi in cui immergersi per staccare la spina.

 

3.La magia delle creme

Le creme, utlitzzate con costanza, possono essere ottime per ridurre le occhiaie: quelle per il contorno occhi, specifiche per occhiaie, saranno ottime per attenuarle. La funzione principale che svolgono quelle contenenti sostanze naturali, è il rinforzamento dei capillari sotto gli occhi.

 

4.Consigli della nonna di DCD Tuscolano

Ecco un paio di consigli d’altri tempi per elimiare le occhiaie con quello che comunemente si trova in casa:

• Cetrioli: Già visto in milioni di film, ma sempre efficace! Tagliate due fette di cetrioli, mettetele in freezer e e dopo ponetele sugli occhi!

• Patate e cetrioli: altro rimedio è posare sugli occhi prima due fette di patate e dopo due fette di cetrioli. Un consiglio: prima di fare questa operazione è bene pulire il contorno occhi con un batuffolo d’ovatta imbevuto di olio d’oliva oppure di camomilla fredda.

• Infusi: Un altro rimedio molto efficace per eliminare le occhiaie è quello di creare un infuso in acqua calda unendo malva, rosmarino e petali di rosa. Una volta raffreddato il composto è necessario filtrarlo e applicarlo sugli occhi tramite garze, ovatta o dischetti di cotone.

 

Pronti addire addio alle occhiaie? Non è così difficile!

Pubblicato in Beauty
7 Ottobre 2014
Letto 25028 volte
Tecnica diffusa a macchia d'olio in tutta Europa, il linfodrenaggio è sempre più apprezzato a livello medico scientifico anche in Italia
 
Spieghiamo a chi ancora non lo conosce di cosa si tratta: Il linfodrenaggio è un massaggio specialistico che si esegue sul corpo o sul viso a seconda del risultato desiderato. 
È in assoluto il massaggio tra i più delicati: si tratta di movimenti di pressione e depressione fatti con le dita o con il percorso della linfa, un liquido lattiginoso composto di acqua, sali, proteine e cellule immunitarie, dette linfociti.
 
Il linfodrenaggio è un alleato preziosissimo nella lotta alla cellulite, ecco come: quando le sostanze che il nostro corpo deve espellere, anziché seguire il normale deflusso tendono a ristagnare e, nel tempo, a stratificarsi, si crea l'antiestetica pelle a buccia d’arancia.
Il termine stesso "cellulite" prende il nome proprio da questo mal funzionamento e ricambio rallentato del liquido "interstiziale", il liquido appunto dove sono immerse le cellule. Tali prodotti di scarto vengono neutralizzati all'interno di stazioni linfatiche in cui la linfa è obbligata a passare per essere "drenata", cioè passata al setaccio, e da dove riparte, pulita e caricata di rinnovata vitalità da portare al sangue.
Il problema cellulite si può quindi ricondurre a una disfunzione dei sistemi circolatori sanguineo e linfatico, oltre che a motivi di altro ordine.
Il linfodrenaggio manuale, con i suoi lenti e ritmici movimenti, aiuta la linfa ad entrare nelle stazioni linfatiche ed evita che si creino ristagni di liquidi nei tessuti dove si addenserebbero le tossine.
È particolarmente indicato in tutti casi di edemi, di ritenzione idrica, nella cellulite, nelle stasi linfatiche dovute a interventi chirurgici, e in tutte le patologie in cui è necessario potenziare il sistema immunitario.
 
 
 
Linfodrenaggio energetico
Il linfodrenaggio energetico è un massaggio che unisce la massima competenza tecnica e medica ad una parte sicuramente importante della cultura orientale e indiana. La particolarità la troviamo nella tecnica di visualizzazione o meditazione che in quattro momenti differenti del trattamento, viene effettuata da chi esercita il massaggio, e ricevuta dal paziente in maniera passiva ma con il massimo beneficio.
Si tratta di momenti detti di "visualizzazzione", molto simile alla meditazione, che vengono effettuati da chi opera il massaggio e trasferite al paziente tramite un contatto fisico a volte molto leggero, a volte molto profondo.
La prima visualizzazione riguarda la testa, poi il torace, la pancia e infine la schiena.
Il linfodrenaggio energetico è una tecnica per molti insolita: non è un semplice trattamento estetico, ma ha un forte impatto anche sulle parti più profonde dell'organismo. Tuttavia è sempre consigliabile consultare un medico prima di sottoporsi ai vari trattamenti e non considerarli come una sostituzione della medicina ufficiale.
Il linfodrenaggio è un metodo terapeutico utile anche durante la gravidanza, da evitare comunque durante i primi, e più delicati, tre mesi di gestazione. Dopo il terzo mese, invece, il linfodrenaggio diventa il massaggio più indicato. 
 
Nel nostro centro estetico il massaggio adatto a te!
Chiamamaci o vienici a trovare, siamo in Via Statilio Tauro 9, a Roma.
Pubblicato in Beauty
3 Ottobre 2014
Letto 22164 volte

Dentro alla borsetta oltre allo smartphone tenete anche i vostri preziosissimi trucchi? Allora vi sveliamo qualche App immancabile sul vostro telefono che renderà l’esperienza del make up davvero divertente e tecnologica!

 

1. Specchio

Per un ritocco velocissimo l’App Specchio (disponibile sia per IOs che per Android) trasformerà la vostra fotocamera in uno specchietto da borsa. La comodità, rispetto agli specchietti classici, è che grazie a questa funzione il vostro specchietto da borsa sarà dotato anche di zoom e illuminazione. Una chicca? Con il tasto “freeze” congela l’immagine, così puoi riguardarti dopo aver chiuso gli occhi!

 

2.My Skin

Disponibile solo per dispositivi Apple, questa App vi farà (dopo aver risposto a domande su età e stile di vita) un’anamnesi della vostra pelle suggerendovi i prodotti più adatti a voi tra oltre 160 mila (sì, avete letto bene, 160mila) diversi antirughe, idratanti e sieri!

Potrete anche confrontare i vostri acquisti e scambiarvi consigli con le altre ragazze della community!

 

3.Deborah Nails

Non sapete che smalto scegliere? Questa è l’App che fa per voi!

Grazie a questa applicazione potrete provare oltre 140 sfumature di smalto trovando così l’abbinamento perfetto con outfit, bracciali e anelli. Una funzione interessante è quella dei photutorial che vi consentiranno di copiare le manicure più estrose e di moda. 

Deborah Nails è disponibile per iOs e Android.

 

4.Biotiful

Curiose sul contenuto di creme e trucchi? Allora questa App non può mancare sul vostro smartphone Android o Apple.

Basta un clic sul codice a barre di un prodotto e conoscerete subito il suo prezzo medio e la valutazione dei suoi ingredienti uno ad uno. Scoprirete così quanto le vostre creme preferite sono naturali.

 

5. Make up Modiface

Divertitevi a scoprire come stareste con l’ultimo look di Byoncè o con il nuovo taglio di Rihanna grazie a quest’App.

Basta che vi scattiate una foto per mettervi nei panni dei vip e scegliere un make up, capelli e accessori.

L’App è disponibile per dispositivi Apple, Android e Windows.

 

E ora, amiche di DCD Tuscolano, cellulare alla mano e buon make up divertimento!!!

Pubblicato in Tendenze
18 Settembre 2014
Letto 8368 volte

Molte donne cercano oggi una soluzione efficace ai problemi di ritenzione idrica, o ancora si impegnano nella ricerca di trattamenti che sappiano combattere i problemi di cellulite. Oggi esiste un sistema che permette di affrontare, insieme, tutte queste problematiche, e inoltre di asciugare le zone del corpo trattate con effetti dimagranti, specie in persone gravate da sovrappeso.

 

La pressoterapia è un trattamento, eseguito con l'ausilio di un’apparecchiatura, che grazie ad un’azione fisica, agisce sulla circolazione venosa e linfatica rendendole più efficienti e, di conseguenza, aiuta a combattere gli inestetismi degli arti inferiori come la ritenzione di liquidi, le ectasie e la tanto temuta cellulite.

 
Come funziona?
L'apparecchiatura per la pressoterapia, attraverso pressioni dosate ai tessuti, facilita il drenaggio del liquido interstiziale e dei soluti che vi si trovano, attivando anche la circolazione venosa e liberando l'ambiente extracellulare dalle scorie che le cellule costantemente vi riversano. La pressione non viene esercitata contemporaneamente su tutta la superficie coperta dai segmenti o dai gambali, ma secondo una sequenza centripeta che è quella seguita dal sangue venoso e dalla linfa. 
La sequenza pressoria esercitata favorisce l'entrata del liquido interstiziale nei vasi linfatici e nell'albero circolatorio, attivandone il naturale percorso.


 


Qualche informazione in più:

  • La pressoterapia viene utilizzata soprattutto per il trattamento degli arti inferiori, le zone del corpo che presentano maggiormente problemi di tipo circolatorio ed è indicata in tutti i casi in cui è indicato il massaggio manuale.
  • Un ciclo prevede 10/12 applicazioni due - tre volte la settimana, con un controllo periodico e una terapia di mantenimento adatti alle esigenze del singolo paziente. Sarete comunque monitorati costantemente dal nostro staff medico e le nostre estetiste.
  • La pressoterapia è indicata in tutte le situazioni in cui è fattibile un massaggio manuale (anche i ginecologi la consigliano durante la gravidanza insieme al linfodrenaggio), mentre è sconsigliata in presenza di varici o flebiti. Alla pressoterapia, per chi ha esagerato con alcolici e superalcolici, è consigliabile aggiungere il bendaggio: in questo particolare trattamento l'applicazione di bende imbevuti di appositi prodotti favorisce l'azione riducente, stimolante, drenante, rassodante e anticellulite con assorbimento dei componenti in un tempo relativamente breve e in profondità.
Pubblicato in Beauty
9 Giugno 2014
Letto 1322 volte

Gli esfolianti, mille nomi (scrub, gommage, peeling) ma un solo, prezioso effetto: quello esfoliante.
L’effetto esfoliante rimuove ispessimenti, impurità, tossine e cellule morte che impediscono l’ossigenazione della pelle.
Gli effetti fondamentali di uno scrub sono diventano ancora più importanti nel periodo estivo, infatti, per ottenere un’abbronzatura luminosa e naturale è necessario uniformare la grana cutanea levigando gli strati epidermici.
Lo scrub non è solo un alleato per il pre abbronzatura, ma anche per il post! L'esfoliazione dopo l'esposizione al sole, é difatti il solo modo per mantenere a lungo un'abbronzatura compatta.
Un buono scrub va effettuato sulla pelle leggermente umida, con movimenti ampi e circolari, massaggiando con insistenza le zone critiche (glutei, cosce, ginocchia, gomiti). Dopo aver rimosso i residui con acqua tiepida, avvolgetevi in un telo e godete dei benefici della doccia. Quando la pelle sarà asciutta stendete un prodotto idratante o il trattamento ad hoc per viso e corpo. Anche il massaggio sotto il getto d'acqua con il classico guanto di crine, può assicurare una leggera esfoliazione mentre il body brushing quotidiano prima della doccia, con la spazzola, é perfetto per migliorare la circolazione e può essere effettuato ogni giorno
Ricapitoliamo con le parole dell’esperto Umberto Borellini, cosmetologo a Milano: “Già prima di partire per il mare, è bene levigare la pelle con uno scrub, assicurandosi così una tintarella uniforme e naturale. L'importante è farlo una settimana prima dell'esposizione al sole altrimenti, assottigliando i tessuti, ci si predispone a eritemi e scottature. Anche durante le vacanze (e al ritorno), si consiglia di accelerare il turn-over cellulare con un esfoliante delicato. Non porta via il colore - come spesso si crede - ma le cellule morte, responsabili di macchie e opacità di colorito. Unica accortezza: non strofinare troppo la pelle.”

Allora, vi abbiamo convinto?
Il sole è già alto nel cielo, i primi ombrelloni cominciano a comparire sulle spiagge…. Facciamoci uno scrub e poi, tutti al mare!

Pubblicato in Beauty
26 Maggio 2014
Letto 4185 volte


Tornare in forma dopo il parto non è una missione impossibile come molte pensano, ma è un percorso che se affrontato con tempo e pazienza, condurrà ad un successo sicuro.

La gioia che è entrata in casa grazie al nuovo arrivato non è di certo rimpiazzata dalla preoccupazione fisico appesantito dalla gravidanza e dai cuscinetti che si sono andati a formare nella parte bassa del corpo ma di certo il desiderio di riappropriarsi del proprio fisico è vivo in tutte le neomamme.

Ecco qualche semplice consiglio:


1. Evitate di avere fretta

Ci sono alcuni ritmi fisiologici che è importante rispettare per riacquistare al meglio la forma fisica. Un dimagrimento rapido è sicuramente possibile ma porterebbe i tessuti a perdere la loro elasticità e compattezza.
Perché il vostro fisico si riassesti ci vogliono dai 4 agli 8 mesi quindi, la prima cosa da fare nel cominciare questo percorso è non avere fretta.

 

2. Dite no alle diete ferree

L'impegno e la buona volontà saranno di certo tra le vostre prime alleate nel processo di riacquisizione del vostro corpo. Una dieta sana ancora di più.
Quando quindi con tutta la vostra forza di volontà deciderete di cominciare a fare attenzione alla vostra alimentazione, non dimenticate l'impegno che il vostro organismo ha dovuto sostenere in gravidanza. Non privatevi quindi di tutto in nome della linea!
E poi sa, i chili persi in fretta si re recuperano (e spesso di moltiplicano) in fretta.
Quindi, care neomamme, sì ad una dieta controllata, attenzione a quello che si porta a tavola ma assolutamente no alla fame!

 

3. Tanta attività fisica

È vero, dopo la nascita dei nostri pargoletti le energie sono sotto terra, ma non si può cedere al richiamo del divano se si vuole tornare in forma!
Non è richiesto l'agonismo, bastano infatti pochi semplici gesti e l'acquisizione di qualche sana abitudine.
Una lunga passeggiata fatta a passo rapido al parco con la carrozzina ad esempio può avere un duplice effetto benefico: il vostro bambino avrà la sensazione di essere cullato durante la passeggiata e questa attività vi aiuterà a riacquistare la linea. Chi ne ha l’opportunità invece può nuotare o spostarsi mi bici invece che in macchina. Fondamentale quindi, è svegliare il metabolismo con un po' di movimento.

 

 

Per riacquistare tonicità e elasticità ovviamente si può anche ricorrere a cosmetici naturali (evitate assolutamente i farmaci) oppure approfittare della promozione che noi di DCD Tuscolano abbiamo pensato appositamente per le neomamme: le 20 sedute di Electrosculpture offerte al 20% di sconto saranno uno strumento utile per rimodellare, in modo non invasivo e sempre con il seguito del nostro staff medico e delle nostre estetiste qualificate, il vostro corpo. E se non sapete dove lasciare i vostri bebè non c'è problema, potete portarli insieme a voi all'interno delle nostre cabine doppie!

 

Pubblicato in Beauty
17 Maggio 2014
Letto 1244 volte

Si parla molto di riflessologia plantare, ma pochi la conoscono veramente.
Di cosa si tratta?


La riflessologia plantare è una forma di massaggio che, attraverso particolari stimoli e compressioni che vengono effettuati su determinate zone di mani e piedi (le cosiddette zone riflessogene) consente di prevenire e anche trattare alcuni tipi di disturbi.

Il principio fondamentale è che le zone riflessogene di mani e piedi sarebbero corrispondenti a organi interni e altre parti del corpo. 
La riflessologia plantare fa parte di quel gruppo di terapie denominate terapie olistiche, ovvero quelle terapie che considerano l’uomo nella sua unione di corpo, mente, emozioni e spirito.


Tra storia e teoria


Le origini della riflessologia plantare sono da ricercarsi nei popoli cinesi e indiani del lontano 5.000 a.C, e poco più tardi nella cultura degli antichi Egizi, come emerge da un affresco ritrovato in una tomba a Saggara.

Questa antica disciplina iniziò però a diffondersi in Occidente soltanto durante lo scorso secolo, grazie alla terapia zonale, indotta dall’otorinolaringoiatra William Fitzgerdald, secondo cui il corpo è diviso in dieci zone attraverso le quali scorre l’energia vitale. Esercitando una leggera pressione in alcuni punti del corpo posizionati nelle suddette zone, il dottore riuscì ad ottenere un effetto anestetico per arginare il dolore derivante dalle operazioni mediche. La riflessologia si diffuse negli Stati Uniti e infine, negli anni 50, in Europa, come disciplina medica fisioterapeutica e non solo.


Secondo le teorie della riflessologia, determinate aree somatiche del nostro corpo, sono collegate con alcuni canali di energia, che quando ostruiti, causano danni e malesseri alle rispettive aree del corpo. Le piante dei piedi vengono considerate lo specchio del corpo, e ogni punto di queste corrisponde ad un organo, tra cui cervello, reni e polmoni; per conoscere le relazioni tra organi e zone plantari, bisogna fare riferimento alla mappa riflessologica.


La riflessologia plantare viene attualmente impiegata per trattare una vasta gamma di malanni comuni, tra i quali i dolori alla schiena, la lombalgia e la sciatalgia, problemi digestivi e mestruali, emicrania e per ridurre gli effetti negativi dovuti allo stress.


Sono molti i centri che praticano la riflessologia plantare, ma non tutti sono uguali. Accertatevi che l’operatrice abbia un attestato che certifichi la presenza ad un corso specifico.

Pubblicato in Beauty
30 Aprile 2014
Letto 3053 volte
Pagina 2 di 3

Promozioni

  • 20% di sconto

    DCD NETWORK, da 30 ANNI una garanzia per la tua prova costume!

    20% di sconto sull’acquisto di un pacchetto da 20 sedute di Electrosculpture!

    Nel mese di Luglio se paghi in un’unica soluzione 6 sedute di Electrosculpture in regalo!

    Offerta valida fino al 31/7/2019
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
Chiamaci

per conoscere costi e offerte

riservati a te
06 7696 8250
Lun/Ven 8:30 - 20:00 | Sab 9:00 - 17:00
Dottoressa in sede per un consulto gratuito!
Lun e Mer 14:00 - 19:00 | Ven 9:00 - 19:00
Via Statilio Tauro, 9
00175 Roma
Lun - Ven 8.30 - 20.00
Sab 9.00 - 17.00
info@dcdtuscolano.it
06 7696 8250
06 7140 845
+39 392 528 6103
PARCHEGGIO
CONVENZIONATO
Via Emilio Lepido, 18
Via Tuscolana, 857
FINANZIAMENTI
Fino a 24 mesi

dcd-centriestetici-bn