Alimentazione

Visualizza articoli per tag: bellezza roma

Quali che siano tipologia e meta, le vacanze estive sono sempre sinonimo di libertà, relax, benessere. Ed insieme esibizione orgogliosa di un fisico in forma. Per questo oggi anche gli uomini vivono questi mesi di attesa come una preziosa occasione per recuperare il peso-forma attraverso un’intensificazione dell’attività fisica abbinata ad un regime alimentare sano (dove frutta e verdura diventano i protagonisti indiscussi per un salutare e benefico carico di vitamine e sali minerali) e non dimenticano che anche un’equilibrata preparazione della pelle all’”abbuffata” di sole e aria pulita è la premessa indispensabile per trasformare questi elementi naturali in alleati efficaci di bellezza e profondo benessere.


Durante l’anno anche l’uomo è stato conquistato dal piacere di frequentare istituti e centri estetici per trattamenti mirati, insieme ai saloni d’acconciatura per il ‘pendant’ rappresentato dal look capelli. Ma nei mesi che precedono le vacanze estive conviene intensificare la frequenza e orientare la scelta verso trattamenti di preparazione di pelle e capelli alla full immersion nella vacanza. Perché vacanza sia davvero fino in fondo anche per loro.

 

Full immersion nel centro estetico

 

  • Di sicuro qualche weekend trascorso al mare o in montagna ha già regalato un piacevole aspetto dorato all’epidermide. Ma attenzione, perché l’abbronzatura regga nel tempo e soprattutto non diventi un boomerang pericoloso, foriero di secchezza e invecchiamento precoce, bisogna che la pelle di viso e corpo siano detersi a fondo e liberati di tutte le tossine nocive accumulate con il grigiore delle città e lo stress della vita di lavoro. Quindi in istituto sono consigliati i trattamenti ‘esfolianti’, detti anche scrub, peeling o gommage (da ripetersi anche a casa con prodotti di sicura efficacia naturalmente più delicati per il viso) che stimolano la produzione del collagene. Il risultato non è solo quello di liberare la pelle dalle impurità, soprattutto nelle zone di maggiori ruvidità che nell’uomo sono frequenti (gomiti, ginocchia) ma di predisporla ad accogliere al meglio, potenziandoli, i trattamenti successivi e di riattivare la microcircolazione. Spesso i prodotti cosiddetti ‘esfolianti’ sono a base di sostanze marine, come sali arricchiti di oli vegetali che oltre a detergere la pelle la nutrono e rendono morbida.

 

  • Il secondo passaggio, tassativo, è all’insegna del nutrimento e rivitalizzazione. Ecco quindi applicazioni con massaggi di creme specifiche ad azione nutriente ed idratante su viso e corpo. E poi, per restare sempre nell’ambito del ‘menu’ di preparazione offerto in istituto, l’uomo non può dimenticare la cura di mani e piedi così in vista durante le vacanze e sempre biglietto da visita importante della propria immagine.

Un pedicure ‘estetico’, anche se non curativo, quando non ci sono problemi podologici seri, è fondamentale per preparare questa basilare parte del corpo.
La depilazione è un altro capitolo altrettanto essenziale per molti uomini, soprattutto per i più giovani e per quelli dediti a pratiche sportive. Un bel corpo glabro fa parte ormai dell’immaginario collettivo e anche se per taluni resta un eccesso di vanità, non si può non sottolinearne la richiesta crescente da parte di una fetta di clientela maschile.

 

  • Che cosa manca? Un briciolo della cosiddetta self tan, ovvero dell’abbronzatura artificiale raggiunta o con docce, lettini o lampade per viso abbronzanti o con l’applicazione costante di creme autoabbronzanti che sono entrate nella pratica cosmetica di molti. Inutile dire che non si deve abusarne.

Preparati così, con una pelle di viso e corpo detersa in profondità e idratata a dovere, curata nelle estremità e già valorizzata da un colorito ‘sano’ non resta che farsi consigliare qualche prodotto ‘di mantenimento’ e fare una puntata dallo stilista in capelli di fiducia. Una sistemata al taglio, un ritocco al colore quando c’è e soprattutto l’acquisto di prodotti ‘doc’ da mettere nel beautycase…

 

È arrivato un beautycase carico di …
…. di tutto davvero, anche per l’uomo. Nessuna improvvisazione. Non si può intraprendere il percorso estetico lasciando poi a scelte casuali l’impiego dei prodotti di bellezza per la vacanza. Ci vuole coerenza.
Proviamo allora a dare qualche ‘consiglio per gli acquisti’, immaginando anche differenti tipi di vacanza. Perché non sono tutte uguali e di conseguenza cambiano le esigenze anche di pelle e capelli anche se l’intento è naturalmente quello di usare equilibrio e selezionare solo il necessario.

 

  • Per la barba: ogni uomo si regolerà secondo le proprie abitudini con un’unica avvertenza: se c’è un momento in cui anche il rituale della barba può ‘prendersi il tempo’ di cui necessita è quello dello stacco dal lavoro ed allora niente affanno almeno in vacanza. Cercate di trasformare anche questa operazione in gesto di benessere.
  • Detersione e doposole: verrebbe spontaneo pensare all’utilizzo comodo di un prodotto unico della serie ‘bagnodoccia’ utile quando i lavaggi sono frequenti e molto utilizzati dagli sportivi ma soprattutto se la vacanza è marina è d’obbligo qualche cautela in più. Sole, mare e salsedine esercitano benefici straordinari su salute e gradevolezza esteriore ma altrettanto velocemente senza alcune avvertenze d’obbligo, si trasformano in elementi nocivi. In ogni caso richiedono prodotti studiati in modo mirato e professionale per contrastarli. Meglio quindi un prodotto detergente neutro dolce e delicato specifico per l’esposizione solare (con un ph bilanciato per rispettare l’equilibrio cutaneo arricchito con sostanze decongestionanti, rinfrescanti, idratanti, vitamine dall’azione riparatrice e principi attivi atti a ‘fissare’ l’abbronzatura), mai aggressivo (ideali le formulazioni in olio che proteggono lo strato idrolipidico della pelle già provata) sempre seguito dall’applicazione di un ‘doposole’ (in crema, gel, spray o emulsione) a forte azione idratante, emolliente e restituiva. Attenzione a differenziare la cura della pelle del viso, molto più delicata, aggredibile e facile ai cedimenti, rispetto a quello del corpo. Anche per l’uomo esistono preparati raffinati per il contorno occhi.
  • Solare ‘a misura’: scontata la scelta ‘ragionata’ di prodotti solari adatti alla personale tipologia di pelle e graduati secondo i diversi periodi di esposizione al sole. La ricerca in questo campo ha approfondito da tempo i danni di “abbuffate” sconsiderate di sole e la tri-cosmetica ha affinato la composizione di intere linee di solari - in latte, creme, gel, spray (ideale per l’uomo lo spray che meglio viene assorbito anche da una pelle con peluria) - dalla composizione fortemente ‘attiva’ nella direzione di protezione, prevenzione antietà, nutrimento e mantenimento.
  • Per i capelli: basta affidarsi al proprio acconciatore di fiducia. I capelli come la pelle, anche per gli uomini, vanno incontro ad effetti di disidratazione, secchezza, perdita di tono, forza e resistenza prevenibili in modo efficace da specifici preparati (con filtro solare), molto spesso in olio che regalano tra l’altro un piacevole effetto ‘bagnato’. In abbinamento è consigliato poi l’acquisto di specifici shampoo ‘doposole’ e di balsami in crema o spray ad specifica azione districante ed emolliente.
  • Parfum: ‘super partes’ le fragranze e i prodotti deodoranti indispensabili soprattutto se il caldo è intenso. Di solito nei mesi estivi si preferiscono preparati antitraspiranti anallergici uniti dalla scelta di una profumazione più fresca e delicata rispetto a quelle invernali, preferibilmente senza alcol. Acque di colonia, fragranze a base di estratti naturali, l’assortimento è ampissimo e capace di soddisfare i gusti più diversi.
    L’importante, come sempre, è lasciare un segno individuale, rendersi unici e personale. Anche con un profumo.

Il sole è un alleato della bellezza quando …

  • Si evita l’esposizione nelle ore più calde della giornata (dalle 12 alle 15) soprattutto ad inizio vacanza.
  • Si usano come protezioni , oltre ai prodotti solari specifici in base al proprio fototipo (con filtro solare ad ampio spettro ed alto fattore di protezione nei confronti dei raggi ultravioletti UVA e UVB soprattutto i primi giorni, più basso in quelli successivi) , occhiali da sole, cappellini e t-shirt dai colori chiari.
  • Si fa attenzione all’uso di profumi durante l’esposizione al sole: spesso favoriscono l’insorgere di macchie e a contatto dei raggi, predispongono alle fotoallergie.
  • Si risciacqua la pelle con acqua dolce. Lasciarsi asciugare l’acqua di mare sulla pelle è da evitare. Contiene microcristalli salini che oltre a seccarla, fungono da specchietti e attirano i raggi favorendo le scottature. Inoltre l’acqua di mare contiene anche residui oleosi che irritano a contatto con il sole la pelle e possono contribuire all’insorgere di follicoliti.

 

Anche il cibo aiuta
Sì, ci sono alimenti che aiutano la formazione di melanina o contrastano il formarsi di eritemi, arrossamenti, allergie, comparsa precoce di rughe grazie all’azione dannosa dei radicali liberi, o ancora prevengono i danni circolatori causati da troppo sole. Integratori composti da flavonoidi e anticianosidi (presenti ad esempio nei frutti di bosco).ad azione vasocostrittrice, ad esempio, che rendono più elastiche le pareti di vene e arterie. Semaforo verde per ortaggi e frutta di colore giallo-arancio, preziose fonti di betacarotene che rende l’abbronzatura più luminosa e di vitamina A che mantiene la pelle elastica. Ok anche per tutti gli alimenti ricchi di vitamina C (agrumi, fragole, broccoli, kiwi) dalle forti proprietà antiossidanti e antibatteriche.
Acqua naturale in abbondanza per evitare la disidratazione e cibi di facile assimilazione e leggeri (verdura e frutta cruda). Insieme a centrifugati, succhi di frutta senza zucchero, tè freddo. Da evitare invece super alcolici, insaccati, cibi fritti e condimenti eccessivi.
Via libera anche al consumo di pesce che essendo ricco di selenio svolge una potente azione antiossidante. In particolare salmone e pesce azzurro contengono acidi grassi omega 3 che mantengono i tessuti ben ossigenati.

 

Vacanza che fai, prodotto che scegli

 

  • Sei un appassionato di sci e scalate sui ghiacciai e non solo d’inverno?
    Attenzione quindi alle superfici riflettenti. Neve, ghiacciai e in misura minore anche l’acqua di mare riflettono la luce solare aumentando la quantità di raggi solari UV. Il sole non è uguale ovunque e va considerato anche questo aspetto prima di partire. In alta quota massima protezione (fino allo schermo totale) quindi e applicazioni frequenti con particolare rilievo per le labbra e la zona del contorno occhi (ideali per entrambi gli stick). Anche un prodotto defatigante per gambe e piedi può essere apprezzato di sera insieme ad una crema per mani arrossate o screpolate.
  • Ti senti cittadino del mondo e la tua non è vacanza se non prendi un aereo e cambi continente?
    L’aria secca e pressurizzata dell’aereo riduce l’umidità della pelle e disidrata. Bene quindi tenere a mano una crema idratante (ideale anche l’acqua termale vaporizzata su viso e collo) e bere tanta acqua non gasata.
  • La moto è la tua compagna di viaggio ideale?
    Se il viaggio in moto richiede tempi lunghi le aggressioni alle pelle sono molteplici (vento, aria secca, polvere, sole). Anche in questo caso quindi non dimenticare una crema solare ad alta protezione , un idratante per la notte, una lozione addolcente per il viso, un balsamo per le labbra ed un buon prodotto di styling che restituisca ai capelli liberati dal casco una linea attuale.
  • Sei un infaticabile sportivo e la vacanza è l’occasione per provare ogni sport?
    A partire dal nuoto in piscina che ti scarica ma il cloro inaridisce pelle e capelli. Meglio quindi usare un gel solare che crei una guaina protettiva. In più le spalle sono sempre il punto più esposto e per loro l’ideale è un latte da stendere anche su nuca e orecchie. Dopo il nuoto, abbondante crema idratante che nutra la pelle stressata da acqua e sole. Se decidi che quest’anno vuoi cimentarti anche con il windsurf attenzione alla presa che va ‘assicurata’, solare quindi ad alta protezione resistente all’acqua e che non unga e prodotto a schermo totale per il riposo tra una veleggiata e l’altra. Chi ama invece gli sport a squadra come il beach volley non dimentichi che anche la sabbia riflette i raggi e che caldo e movimento fanno sudare molto. Tutti fattori a forte rischio di disidratazione. Solare ad alta protezione quindi, meglio se in gel che si assorbe velocemente
Pubblicato in Consigli
29 Luglio 2015
Letto 747 volte

Prepararsi all'abbronzatura, ma soprattutto mantenerla, non è cosa che può fare chiunque.

Se volete una pelle elastica ed abbronzata da far invidia, seguite i nostri consigli, non ve ne pentirete!

 

 

L'uomo attraverso l'evoluzione ha acquisito, nel corso dei millenni, la capacità di formare melanina: una sostanza scura che pigmenta la pelle e la protegge dal sole. Il sole, oltre a determinare reazioni benefiche, può anche causare danni estremamente gravi ed irreversibili. Ne sono particolarmente responsabili i raggi UVA e UVB. 



 

L'azione dei raggi ultravioletti sulla cute dipende dalla sensibilità dei soggetti che si espongono al sole. Inoltre, l'evolversi dell'abbronzatura dipende da altre varianti quali le condizioni atmosferiche, il modo di esporsi al sole, il tipo di pelle, le zone cutanee ecc..

Un esempio? I soggetti a pelle bruna spessa e grassa, possiedono forti capacità protettive e si abbronzano rapidamente e senza problemi, mentre quelli con scarso contenuto di melanina nella pelle (i biondi, i rossi ecc..) si abbronzano poco e sono molto più facilmente soggetti ad eritemi. L'esposizione al sole deve essere graduale e controllata e la pelle deve essere il più possibilmente protetta a mano a mano che si passa dai fototipi bassi a quelli alti. Sulle confezioni dei prodotti di protezione solare è indicato un numero che definisce il fattore e l'indice di protezione. Tale numero indica il tempo si può trascorre al sole senza subire danni.

 

Prendiamo ad esempio una ragazza bionda di pelle chiara: in riva al mare ad agosto si scotterà dopo 10 minuti di esposizione. 

Con una crema a fattore protezione 6 potrà rimanere al sole circa sessanta minuti senza sgradevoli conseguenze, favorendo l'avvio delle reazioni che formeranno la melanina ed una gradevole abbronzatura. Una volta abbronzati il tempo di resistenza individuale aumenta per la formazione sulla pelle di un filtro solare naturale, la melanina appunto. Non a caso essa è molto presente nelle popolazioni di colore che vivono in zone fortemente assolate. L'utilizzo dei filtri solari rimane un obbligo per quelle persone che hanno problemi quali la tendenza alle macchie cutanee o all'acne, nonché per le persone anziane con disfunzioni vascolari, per i bambini, ecc...


É dunque importante affrontare scientificamente l'argomento "sole" nella sua globalità ed attuare una giusta azione preventiva e di educazione del cittadino a tutela della sua salute e, di conseguenza, di quella pubblica.

 

TRATTAMENTO PRE SOLE

PER PREPARARE LA PELLE ALL'ABBRONZATURA E MANTENERLA ELASTICA ED IDRATATA



• Detergere accuratamente la pelle del viso, collo e décolleté utilizzando detergente idratante e delicato
• Tonificare utilizzando un tonico analcolico, addolcente contenente estratti vegetali di hamamelis, camomilla, melissa ecc
• Applicare sulla pelle una dose di AHA ad azione levigante e rigenerante (ph.3,5-4,concentrazione 30-40%). Tempo di posa 3 -10' a seconda degli spessori cutanei e delle differenti aree di pelle. Dopo il tempo di posa eliminare i residui di prodotto mediante generoso risciacquo
• Applicare sulle zone cutanee in trattamento una dose generosa di crema acidificante e riacidificante (applicarla a guisa di maschera e lasciarla in posa 10-15'). Per preparare la pelle all'assorbimento dei principi attivi contenuti nelle formulazioni che saranno applicate nelle fasi successive
• Eliminare i residui di crema acidificante ed applicare una dose di siero revitalizzante, attivatore dell'abbronzatura sulla pelle del viso, collo e décolleté. Favorire l'assorbimento del siero con manovre di massaggio manuale. (Principi attivi contenuti: acido ialuronico, Vitamina A,Vitamina E, Vitamina C-Aminoacidi del collagene, idrolizzati di RNA, estratti vegetali di camomilla, iperico, calendula ecc.)
• Applicare sulle zone cutanee in trattamento una dose generosa di crema idratante/nutriente ed eseguire un accurato massaggio manuale per favorire l'assorbimento del prodotto e rendere la pelle morbida ed elastica
• Eliminare i residui di crema ed applicare sulla pelle del viso, collo e décolleté uno strato uniforme di maschera rigenerante/emolliente/idratante (principi attivi contenuti: estratti di carota, iperico, vitamina A,E,C, acido jaluronico, ginseng, rosa canina, mallo di noce Ximenia, elicriso ecc). Tempo di posa 12-15'
• Eliminare i residui di Maschera Tonificare ed applicare una dose di siero revitalizzante attivatore dell'abbronzatura. Favorire l'assorbimento con delicato massaggio manuale
• Concludere il trattamento applicando sulla pelle una dose di crema idratante/antirughe arricchita da fattori di protezione UVA-UVB
Consigli:
• Applicare ogni sera almeno un mese prima di prolungate esposizioni solari un siero concentrato specifico per preparare la pelle (principi attivi contenuti: Echinacea, Quercia, Ippocastano, Aminoacidi da collagene, idrolizzati di RNA, Fibronettina);
• Utilizzare due volte al giorno una crema idratante /nutriente Utilizzare una/due volte al giorno, a seconda del tipo di pelle un cosmetico contenente AHA(alfa-idrossi-acidi quali: acido glicolico, lattico, malico) e BHA (beta-idrossi-acidi: acido salicilico), per levigare lo strato corneo, stimolare la produzione dei fibroblasti (precursori delle fibre elastiche del derma), idratare in profondità la pelle;
• Applicare ogni mattina un prodotto contenente filtri schermanti UVA-UVB per proteggere la pelle dai danni derivanti dai raggi ultravioletti e dall'inquinamento atmosferico;
• Applicare due/tre volte la settimana una maschera idratante rigenerante contenente oligoelementi termali addizionati a fitoestratti vegetali (echinacea, mirtillo, ippocastano, camomilla, rosa canina e complessi vitaminici).
• É utile, nel mese precedente le esposizioni della pelle al sole, sottoporsi ad un trattamento professionale estetico di preparazione almeno una/due volte la settimana.

 

 

TRATTAMENTO POST SOLE


• Detergere accuratamente la pelle del viso, collo e décolleté utilizzando un detergente idratante/lenitivo (contenente estratti vegetali di camomilla, melissa, tiglio, rusco);
• Tonificare utilizzando un tonico analcolico (contenente acque aromatiche di camomilla, tiglio, melissa, calendola);
• Applicare su viso, collo e décolleté una dose generosa di crema acidificante/riacidificante per equilibrare il ph cutaneo, rinfrescare l'epidermide arrossata e disidratata dall'esposizione solare (Tempo di posa 10/12');
• Eliminare i residui di crema acidificante e nebulizzare sulla zona di pelle da trattare una dose di siero concentrato post-sole, specifico per reidratare, rinfrescare, calmare e revitalizzare la cute stressata dall'esposizione ai raggi ultravioletti (principi attivi contenuti: Germe di grano, Aminoacidi da Collagene, Idrolizzati di RNA, Fitoestratti ad azione disarrossante, addolcente, oligoelementi termali);
• Applicare una dose generosa di crema idratante/disarrossante (principi attivi contenuti: olio di germe di grano, Vitamina A, Fitocomplessi Aminoacidi da collagene).
• Eseguire un accurato massaggio manuale per favorire l'assorbimento del prodotto;
• Eseguire un accurato drenaggio utilizzando l'apposito apparecchio drenatore (specifico per ottenere un rapido effetto drenante/disarrossante. (Tempo necessario:10/12');
• Eliminare i residui di crema utizzando gli appositi dischetti di cotone idrofilo imbevuti di tonico analcolico regolatore del pH cutaneo (effetto riequilibrante, calmante);
• Applicare sulle zone di pelle trattate uno strato generoso e uniforme di maschera idratante/calmante/revitalizzante (principi attivi contenuti: Oligoelementi termali, fitocomplessi, Vitamine A, E, C.). Tempo di posa 12/15';
• Eliminare i residui di maschera e tonificare utilizzando un tonico regolatore di pH cutaneo.
• Lasciare asciugare la pelle naturalmente;
• Applicare sulle zone di pelle trattata (viso, collo e decolleté) una dose siero concentrato post-sole e favorire l'assorbimento del prodotto con rapide manovre di massaggio manuale;
• Concludere il trattamento applicando una dose di crema idratante/addolcente.
Consigli:
• Detergere accuratamente la pelle ogni giorno, dopo l'esposizione solare ogni traccia di prodotto protettivo/schermante contenente filtri UVA/UVB, utilizzando un detergente specifico a seconda della tipologia cutanea;
• Tonificare due volte al giorno utilizzando un tonico analcolico regolatore del pH cutaneo;
• Applicare una volta al giorno, dopo un'accurata detersione, una dose generosa di crema acidificante riacidificante per riequilibrare il pH cutaneo.
• Lasciare in posa 15-20 minuti. NB: l'applicazione di questo tipo di prodotto è particolarmente importante ed efficace per la pelle dopo prolungate esposizioni al sole;
• Utilizzare ogni sera, durante il periodo di esposizione solare, una dose di siero concentrato dopo-sole;
• Idratare generosamente la pelle dopo l'assorbimento del siero utilizzando una crema idratante;
• Nel caso di pelle particolarmente arida, senescente, aggiungere una dose di crema ricca nutriente/ antirughe;
• Applicare almeno due volte la settimana una maschera idratante/rinfrescante. Principi attivi contenuti: oligoelementi termali, fitoestratti ad azione addolcente/rinfrescante quali: bisabololo (derivato dalla camomilla, rusco, melissa,Vitamina C).
• Nel caso di pelle particolarmente disidratata e devitalizzata si suggerisce l'uso di maschere contenenti Vitamina C pura stabilizzata.

Pubblicato in Beauty
29 Luglio 2015
Letto 860 volte

La dieta per avere un'abbronzatura perfetta esiste ed è ricca di cibi che aiutano la vostra pelle a ad ottenere un'abbronzatura davvero perfetta!

 

Lo sapevate che esistono dei cibi abbronzanti?

Con le loro proprietà nutritive questi cibi aiutano infatti la vostra pelle a reagire ai raggi del sole e a farvi ottenere una tintarella invidiabile.

 

Qualunque sia la vostra carnagione, e indipendentemente dal tempo che prevedete di stare stesi sotto il sole: il primo segreto per avere una pelle abbronzata e idratata è bere tantissima acqua.

Bere tanta acqua non solo aiuterà la vostra abbronzatura ma vi aiuterà anche a spazzar via la tanto odiata cellulite!

 

Ma torniamo ai cibi abbronzanti:

altro non sono che cibi ricchi di vitamina A e che grazie a questa proprietà sono in grado di stimolare la produzione della melanina, la responsabile della vostra tintarella.

Il modo più facile e veloce per riconoscere i cibi abbronzanti è guardare il loro colore:i frutti e le verdure arancioni o rossi sono tendenzialmente ricchi di betacarotene e vitamina A.

Tuttavia non sono gli unici cibi abbronzanti, ma solo quelli con un maggiore potere abbronzante.

 

Il segreto per una dieta abbronzate perfetta sarà quindi integrare il più possibile cibi abbronzanti: le carote sono il cibo più ricco vitamina A, con ben 1200 microgrammi ogni 100 grammi di prodotto.

Basterà inserire nella vostra dieta 100 gr di insalata di carote per far intensificare il vostro colorito.

 

 

Aggiungete quindi alla dieta albicocche (che hanno 500 milligrammi di vitamina A ogni 100 grammi) ma anche peperoni, ciliegie, cocomeri e meloni. Preziosi per la vostra dieta anche albicocche, pomodori e zucca.

 

Non sono solo i cibi ricchi di vitamina A ad essere dei preziosi alleati per la vostra abbronzatura: non basta infatti scurirsi ma bisogna anche che la pelle abbia tutti gli elementi nutritivi per mantenersi elastica e luminosa.

 

Anche se la vitamina C tende a rallentare l’abbronzatura, è meglio integrarla nella dieta: non solo infatti alzerà le vostre barriere immunitarie, ma è anche un ottimo antiossidante in grado cioè di combattere l’invecchiamento della pelle. I raggi uva infatti stressano la pelle e integrando con cibi antiossidanti ( come frutti di bosco, arance, papaya e kiwi) avrete un aiuto in più per mantenere la pelle giovane e abbronzata.

 

Infine dovrete cercare di tener lontani dalla vostra pelle pericolosi eritemi e irritazioni cutanee e aiutare soprattutto la pelle a restare elastica: nulla come i cibi ricchi di Omega 3 sono in grado di aiutarvi.

Via libera a salmone, pesce, avocado e no

ci.

Naturalmente tutto ciò è solo un piccolo aiuto, da affiancare a tutte le precauzioni necessarie per avere un’abbronzatura sana e intensa: niente maratone sotto il sole ed evitare sempre e comunque le ora più calde del giorno!

 

Bere molto per reintegrare i liquidi e soprattutto far uso di una buona crema abbronzante con una protezione adatta al vostro fototipo!

 

Pubblicato in Consigli
23 Giugno 2015
Letto 718 volte

Mille impegni e mai un minuto per fermarsi, guardarsi allo specchio e trattarsi con la dovuta cura.

Per chi non riesce a far tutto ma ha voglia di non smettere di prendersi cura di se, un regalo speciale:  4 rimedi per rendere la pelle fantastica in pochi secondi, anzi in un minuto!

 

1.Gel gommoso per cerette senza dolore

Il gel in strisce gommose funziona un po’ come una ceretta, ma essendo più delicato e meno appiccicaticcio della cera, viene spesso usato per depilare le sopracciglia. Strofinalo sull’area desiderata e aspetta per almeno 20 secondi; serviranno a scaldare la parte, far attaccare il gel e ‘anestetizzare’.

Una volta che avrai sentito le sopracciglia intorpidite, strappa via!

 

2. Shampoo per bambini come struccante perfetto

Non ci sono scuse che tengano per andare a letto truccate.

Se gli struccanti tradizionali ti irritano la pelle, gli occhi o se sono troppo cari, lo shampoo delicato per bambini è un’ottima alternativa. Contiene acido laurico, un derivato dell’olio di cocco; non essendo tossico, è dunque delicato, perfetto anche per rimuovere il trucco dagli occhi. Semplicemente, versane un po’ su dell’ovatta, per struccarti e ridonare al tuo colorito un aspetto migliore.

 

3. Fondi di caffè e olio d’oliva per una pelle luminosa

Iniziate la mattinata con un trattamento al caffè e olio d’oliva.

Mescolate insieme i fondi del caffè con l’olio d’oliva e fatene una pasta con cui massaggiare delicatamente il viso; risciacquate dopo 30 secondi.

Lo sapevate che il caffè ha proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti mentre l’olio d’oliva agisce da buon idratante naturale?

Aiuteranno la vostra pelle ad apparire morbida e luminosa.

 

4. Zucchero di canna e miele per labbra morbidissime

Per idratare le vostre labbra secche e screpolate dal freddo invernale o dalla disidratazione, usate un  sistema naturale ed indolore: sul palmo della mano, mescolate una goccia di miele con un po’ di zucchero non raffinato. Fate uno scrub leggero e veloce per almeno 10 secondi.

Dopodiché, rimuovete la pasta dalle labbra con un asciugamano caldo. Il miele è un ottimo idratante naturale mentre lo zucchero, a differenza del sale,consente un’esfoliazione naturale e leggera, senza però lasciare la pelle secca.

 

Pubblicato in Beauty
22 Giugno 2015
Letto 733 volte

Difficili da snellire e tonificare, ecco i consigli giusti per avere delle braccia da scoprire in tempo per l’estate.

 

Ci siamo, da qualche giorno ormai maniche corte, canottierine e camicette smanicate hanno preso il sopravvento.

Ma, niente paura: siamo ancora in tempo per riconquistare una buona forma.

Tra le zone del corpo che per la maggior parte delle donne è necessario modellare, troviamo le braccia: non appena si mette su qualche chilo o si lascia la palestra, ecco che la parte alta delle braccia lievita mostrando ritenzione idrica.

Per le donne magre invece questa parte del corpo prende un aspetto cadente.

Come fare? 

Risulta fondamentale agire alla fonte del problema e capire se siamo di fronte ad adipe in eccesso e ritenzione idrica oppure a mancanza di tonicità.

Per avere braccia belle e magre, è fondamentale agire su due fronti: tonificazione e smaltimento del grasso in eccesso. Perché questa strategia sia possibile, l'approccio deve comprendere una dieta ad hoc, un programma fitness completo e mirato al raggiungimento di muscoli definiti e tonici e, perché no, un aiuto di DCD TUSCOLANO.

 

La dieta quotidiana consigliata dovrebbe tenersi alla larga da zuccheri, carboidrati raffinati e grassi mentre l'attività fisica dovrebbe essere costituita da un mix di lavoro aerobico (per bruciare calorie e riattivare il metabolismo) sia una tonificazione localizzata con pesi e attrezzi rimodellanti.

 

 

Pesce e carne bianca per muscoli definiti

La dieta ideale per snellire e rassodare le braccia, punta sull’apporto proteico (con meno grassi possibili). Dunque, le proteine ideali per un programma snellente e tonificante, sono quelle di carne bianca (pollo, tacchino) e pesce.

Gli aminoacidi, infatti, agiscono da costruttori e aiutano a modellare le fasce muscolari, potenziando i risultati ottenuti con l'attività fisica. Inoltre, in caso di sovrappeso e di ritenzione idrica, inserire questi cibi ai pasti principali permette di raggiungere più velocemente il peso forma abbassando l'indice glicemico degli alimenti ingeriti. Per ciò che riguarda la carne, meglio la varietà bianca: ha meno grassi e crea meno depositi in fegato e intestino.

Invece, via libera a tutti i tipi di pesce: anche quelli grassi (salmone, sgombro), infatti, sono buoni con salute e linea, grazie agli omega 3.

Cibi vietati? Zuccheri, carboidrati raffinati (pane e pasta bianchi), prodotti industriali (merendine, biscotti, piatti pronti), cibi in scatola (saturi di sale), salumi e alcol. E le uova? Due volte alla settimana è la frequenza perfetta per frittate (al forno) e uova sode o alla coque, più volte se si opta per omelette di soli albumi (peraltro la parte più proteica e meno grassa dell'uovo).

Fondamentale è anche aumentare l'apporto idrico, bevendo almeno due litri di acqua al giorno e tisane depurative (tarassaco, bardana, cardo mariano, mate, tè verde).

Se proprio si sente la necessità di un aperitivo all'aria aperta con gli amici, scegliere succo di pomodoro, di carota o una bella spremuta d'arancia, accompagnando il tutto con un pezzetto di grana padano, bresaola (unico salume concesso) e pinzimonio di verdure crude (un pieno di vitamine e fibre).

 

 

Racchette e via, non serve la neve!

Un'alternativa divertente ed efficace alla solita palestra, il nordic walking: perfetto per le prime giornate di sole e di clima tiepido. Infatti, il nome non deve ingannare, per praticare questo sport non è necessario trovarsi in montagna e neppure in mezzo alla neve. Si tratta di una camminata rapida e ritmica (sia in salita sia in piano), con l'ausilio di bastoni simili a quelli dello sci di fondo. Per praticare nordic walking bastano uno spazio verde (anche un parco cittadino), un paio di scarpe adatte (quelle per correre sono perfette) e un paio di racchette tipo quelle da sci. La camminata è rapida ma non così tanto da affannare il respiro, mentre le braccia si muovono coordinate, aiutate dall'appoggio dei bastoncini.

Il nordic walking è meglio della corsa perché evita di sollecitare eccessivamente ginocchia e caviglie, soprattutto se si è principianti o ci si accosta all'attività fisica per perdere peso. Inoltre, c'è un particolare da non trascurare: è divertente, ancor di più se praticato in compagnia di persone piacevoli e può accompagnare alla scoperta di angoli verdi nascosti anche nelle grandi città.

Il movimento aerobico a basso impatto e prolungato, fa sì che si consumino calorie e che si brucino i grassi. In più, le braccia e le spalle si tonificano senza ingrossarsi. Unica avvertenza: praticarlo per almeno 30-40 minuti consecutivi, con costanza 2-3 volte a settimana.

E se non potete fare a meno della palestra oppure il meteo è tiranno, una simulazione del nordic walking si può ottenere anche con l'ellittica, attrezzo che solitamente si trova nella zona aerobica insieme a cyclette e tapis roulant. L'ellittica, infatti, permette di allenare simultaneamente e ritmicamente sia le gambe sia le braccia.

 

Danza per braccia affusolate e umore al top 

A volte si pensa, erroneamente, che la danza sia una disciplina riservata alle ballerine professioniste, alle donne magre o alle bambine. Invece, ballare è una delle attività migliori per perdere peso, divertendosi e rilassandosi. Vera e propria terapia contro depressione e ansia, la danza si può praticare a qualsiasi età: che sia contemporanea, classica, latinoamericana o tip-tap, poco importa. Ciò che conta è lasciarsi andare e ballare.

Per braccia affusolate ed eleganti, la danza classica e il flamenco sono le discipline migliori. Le posizioni del balletto classico (i pas de bras), che siano alla sbarra o a terra, obbligano spalle e collo a stare dritti e, di conseguenza, le braccia fanno un esercizio  incredibile e senza ausilio di pesi.

Lo stesso accade nel flamenco, arte in cui il movimento delle braccia veicola l'intera danza ed esalta femminilità e seduzione (con notevole rialzo dell'autostima come effetto collaterale).

La danza classica in età adulta si può praticare in qualsiasi scuola di danza e, in alcuni casi, anche nelle palestre: scarpette, body e musiche magiche faranno tornare bambine-principesse per qualche ora a settimana. E le braccia saranno non solo più snelle e toniche ma anche più aggraziate e femminili: il top con gli abiti a tunica e i tubini estivi.

 

 

Pesi sì, ma leggeri!

Per ottenere braccia rassodate e affusolate, i pesi sono una soluzione. I classici esercizi per tonificare i bicipiti (parte alta dei braccio) prevedono solitamente 3 serie di ripetizioni da 20, per braccio.

Questo tipo di ginnastica tonificante si può eseguire anche a casa ma deve essere per forza abbinata a un'attività aerobica costante se il problema-braccia è associato ad adipe. Sollevare pesi, senza dieta e senza sforzo aerobico prolungato, non porterà ad avere braccia più snelle. Si tratta dello stesso discorso che vale per l'addome: se si ha la pancia, non bastano gli addominali ma serve, invece, soprattutto un'appropriata attività aerobica bruciagrassi.

Gli esercizi per le braccia con i pesi sono più efficaci se si sollevano al massimo 1-2 chili per braccio e se il movimento viene praticato con lentezza consapevole, ovvero pensando allo sforzo che sta compiendo il muscolo e mantenendo una corretta postura di spalle e collo. Se si sollevano pesi eccessivi, infatti, c'è il rischio di incurvare la colonna vertebrale, incassando il collo e non ottenendo il risultato desiderato.

Le classiche bottiglie dell'acqua (da 0,5 litri a 1 litro) o i pesi più piccoli da 0,5 kg-1 kg sono la scelta ottimale per un allenamento classico.

 

 

Dopo pesi o gym, d'obbligo distendere i muscoli

Quando si tonificano le braccia, che si usino pesi o meno, i muscoli si contraggono in un lavoro di sforzo e rassodamento. All'inizio e alla fine di qualsiasi tipo di esercizio o allenamento, è però fondamentale praticare un po' di stretching.

Non soltanto per smaltire l'acido lattico in eccesso ed evitare contratture o dolori, ma anche per favorire l'allungamento del muscolo e far prendere alle braccia la forma tanto desiderata: femminile e morbida. Infatti, a meno che non si desiderino muscoli stile Madonna, le braccia più ammirate sono quelle sì magre e toniche ma comunque sensuali e femminili.

Quindi, basterà qualche semplice esercizio a corpo libero, di allungamento di collo e braccia, per distendere perfettamente il muscolo dopo averlo esercitato a dovere.

Ottimi risultati, che oltretutto uniscono allungamento e bonificazione, si ottengono con l'elastico (reperibile a costi irrisori in qualsiasi negozio sportivo). Un altro ausilio molto casalingo è il bastone della scopa: perfetto per eseguire torsioni con il busto: allenando e allungando, così, spalle, braccia e schiena insieme.

Pubblicato in Beauty
3 Giugno 2015
Letto 944 volte

Promozioni

  • 20% di sconto

    DCD NETWORK, da 30 ANNI una garanzia per la tua prova costume!

    20% di sconto sull’acquisto di un pacchetto da 20 sedute di Electrosculpture!

    Nel mese di Luglio se paghi in un’unica soluzione 6 sedute di Electrosculpture in regalo!

    Offerta valida fino al 31/7/2019
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
Chiamaci

per conoscere costi e offerte

riservati a te
06 7696 8250
Lun/Ven 8:30 - 20:00 | Sab 9:00 - 17:00
Dottoressa in sede per un consulto gratuito!
Lun e Mer 14:00 - 19:00 | Ven 9:00 - 19:00
Via Statilio Tauro, 9
00175 Roma
Lun - Ven 8.30 - 20.00
Sab 9.00 - 17.00
info@dcdtuscolano.it
06 7696 8250
06 7140 845
+39 392 528 6103
PARCHEGGIO
CONVENZIONATO
Via Emilio Lepido, 18
Via Tuscolana, 857
FINANZIAMENTI
Fino a 24 mesi

dcd-centriestetici-bn